Terremoto, Terzoni (M5S): «Pure i renziani marchigiani contro le magliette gialle»

«Nelle Marche ci sono molti esponenti locali del Partito Democratico, che si stanno schierando senza se e senza ma contro l’iniziativa»

“La messa in scena di domenica del Pd sui rifiuti a Roma è stata una goliardata con punte di ridicolo, ma ci può stare. Portare però le ormai tristemente famigerate “magliette gialle” in mezzo agli sfollati dell’Appennino è una pagliacciata offensiva e di cattivo gusto, soprattutto perché promossa proprio da chi dallo scorso 24 agosto non ha fatto praticamente un tubo per dare aiuti concreti a chi ha perso tutto». Così Patrizia Terzoni, portavoce del Movimento 5 Stelle presso la Camera dei Deputati.

«A riprova di quanto sia provocatoria e farsesca l’idea di Renzi e dei suoi tirapiedi, nelle Marche ci sono molti esponenti locali del Partito Democratico, a cominciare dal presidente dell’assemblea regionale Mastrovincenzo fino ad arrivare ad altri sindaci in quota Dem, che si stanno schierando senza se e senza ma contro l’iniziativa. Dopo nove mesi di nulla assoluto con famiglie che hanno passato l’inverno in roulotte, casette arrivate a passo di lumaca e in alcuni centri per niente, macerie non rimosse e comuni abbandonati a se stessi ad anticipare soldi per interventi urgenti quando nei ministeri si tenevano in naftalina fondi, le popolazioni colpite non si meritano lo sberleffo della magliette gialle. C’è un limite a tutto: Renzi porti politica, intesa come aiuti, sostegni e soprattutto fondi. E crei le basi per far partire questa benedetta ricostruzione: di pagliacciate a favore di cinepresa nessuno ne sente il bisogno. Neppure i turbo-renziani delle Marche: è ora di riportare nei comuni sventrati chi alloggia a 80 km di distanza, non qualche giovane baldanzoso con indosso una t-shirt colorata che viene a farsi bello di fronte al grande capo. Il consiglio spassionato per tutta la pimpante clap del Pd è questo: rimanete dove siete. Voleva essere un’iniziativa furba, ma vi è uscita male. Non esasperiamo ancora di più animi già fortemente provati».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento