Politica

Per contrastare lo spaccio a scuola, il Comune mette le telecamere: ecco dove

«L'obiettivo è quello della prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti» ha detto l'assessore alla Sicurezza Stefano Foresi

Foto di repertorio

Sono iniziati il 23 dicembre scorso i lavori relativi al bando "Scuole Sicure", finanziato dal Ministero degli Interni. Il progetto fa capo alla polizia locale di Ancona, in collaborazione con gli assessorati alle Politiche Educative e alla Sicurezza e prevede sul fronte dei controlli, l’installazione di telecamere nei pressi di alcuni istituti scolastici e sono destinate ad integrare il sistema di videosorveglianza del Comune di Ancona. Il bando prevede un finanziamento totale di 44mila euro dei quali 40 mila per la realizzazione degli impianti di videosorveglianza a contrasto dello spaccio di droga nelle scuole. Altri 4 mila euro saranno invece, investiti in una campagna di sensibilizzazione che sarà realizzata nelle scuole doriche sugli effetti degli stupefacenti.

Pertanto proprio in questi giorni ha preso avvio la posa in opera delle telecamere dalle Collodi/ Socciarelli, poi si proseguirà alle scuole Marconi; alle Podesti e al vicino parco. Entro metà gennaio, salvo imprevisti, avranno termine i lavori. «L'obiettivo – commenta l'assessore alla Sicurezza, Stefano Foresi - è quello della prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi degli istituti scolastici ma le telecamere terranno sotto controllo il territorio e saranno utili anche per preveniere ed eventualmente reprimere anche atti di vandalismo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per contrastare lo spaccio a scuola, il Comune mette le telecamere: ecco dove

AnconaToday è in caricamento