Verdi: "La tela di Penelope dell’area Marina Protetta"

"La solita storia così nel 2008 ero lì al Ministero come assessore in rappresentanza del comune di Ancona, così oggi dopo 6 anni. Il comune di Sirolo non ci sta l'area Marina Protetta non si fa"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

La solita storia così nel 2008 ero lì al Ministero come assessore in rappresentanza del comune di Ancona, così oggi dopo 6 anni. Il comune di Sirolo non ci sta l'area Marina Protetta non si fa. E nel frattempo continua la presa in giro del Ministero che ha dato l'OK dei fondi stanziati e via dicendo. Dico presa in giro perché così l'AMP non si farà mai, dico così perché se la vogliamo davvero fare questa scelta dobbiamo trovare il modo di proteggere il mare di Sirolo nonostante la posizione assurda di una amministrazione comunale che se continua così riuscirà a rovinare tutto quello che la natura ha concesso a Sirolo, e che il turismo apprezza senza remora alcuna. Chiedo formalmente un incontro con chi a Sirolo vuole lavorare in tal senso, un incontro serio per raggiungere un risultato vero.

Caterina Di Bitonto

Ecologista (Esecutivo Nazionale Verdi)

Torna su
AnconaToday è in caricamento