Caccia, i Verdi contro la preapertura nelle Marche: «Bene la decisione del TAR»

Così la Federazione Verdi Marche e Verdi Ancona sulla decisione del TAR di accogliere il ricorso delle associazioni ambientalistiche

foto di repertorio

«La stagione venatoria si avvicina e come ogni anno, si riapre un dibattito ormai pluridecennale rispetto alla scelte della Regione Marche riguardo la preapertura della caccia, ovvero alla decisione  di non aspettare nella stesura del Calendario Venatorio Regionale la data fissata dalla legge nazionale alla 3° domenica di settembre. Quest’anno il TAR ha accolto il ricorso cautelare delle associazioni ambientaliste». Così la Federazione Verdi Marche e Verdi Ancona sulla decisione del TAR di accogliere il ricorso delle associazioni.

«L’assessore regionale di riferimento Moreno Pieroni  fa proprie le istanze dei cacciatori, e assicura un intervento della Giunta Regionale volto a  bypassare il blocco per  l’attività venatoria stabilito dal TAR per le giornate 1,4,7,8, 11 e 12 settembre. Lo assicura di fronte alle associazioni dei cacciatori, né fa insomma una battaglia vera da combattere con impegno e determinazione. Il nostro pensiero come Verdi, nel rispetto  delle opinioni di tutti,  è quello di essere molto soddisfatti della decisione presa dal TAR, che interviene per bilanciare gli interessi dei cacciatori e quelli degli ambientalisti, iquali hanno presentato ricorso per evitare che dal 1 settembre si potesse sparare ad alcune specie come l’alzavola la marzaiola il germano reale la tortora il colombaccio la ghiandaia e la quaglia, tutti volatili che in questa stagione popolano le nostra campagne».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Non condividiamo pertanto la posizione espressa dall’assessore Pieroni in merito alla preapertura della caccia nella nostra Regione e auspichiamo che la discussione, in merito a questa questione nell’ambito della Giunta Regionale, porti al rispetto della decisione presa dal TAR Marche. Stiamo in fondo parlando di uno slittamento in avanti di appena 15 giorni, che non cambieranno la consistenza del paniere dei cacciatori marchigiani di sicuro!  Ma che potranno permettere alla attuale maggioranza di governo regionale, di essere percepita come  rappresentativa anche delle istanze degli ambientalisti». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Tragico investimento, travolta e uccisa da un'auto sotto gli occhi della nipotina

  • Focolaio dopo una festa, Pietralacroce col fiato sospeso: anche il parroco in quarantena

  • Concorso pilotato per favorire la fidanzata di un medico, primario nei guai

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Bambini positivi, classi intere in quarantena: il virus corre nelle scuole dei piccoli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento