Trasporti: tagli agli autobus nei giorni festivi, la denuncia della Rete dei Comitati

"I festivi bus solo dalle 8 alle 13 e dalle 15 alle 19, è inaudito per un capoluogo di Regione tagliare in questo modo"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Con i nuovi tagli al TPL la lista dei quartieri non più collegati dopo le 19 nei giorni festivi si allunga: Borgo Rodi, Panoramica, Pietralacroce, Isonzo, Santa Margherita, Brecce Bianche, Passo Varano, Ponterosso, Pontelungo, via Urbino, Vallemiano. Inoltre stop bus totale dalle 13 alle 15.

I tagli ai bus del 2013 colpiscono pesantemente ancora una volta Ancona, unica città marchigiana con un vero servizio di trasporto urbano. Dopo la mannaia al TPL del 2012, per cui si attende ancora la reintroduzione almeno della corsa di mezzanotte della linea 1/4, della corsa delle 22.30 festiva della linea C per Falconara e anche per l'Ospedale lasciato senza bus (proposte consegnate al Comune e a Conerobus), il 2013 regala ad Ancona questo pesante colpo. Sopprimere linee come la 92 e dimezzare la 22, ridurre il servizio festivo ad una ridicola presenza fino alle 19 (chi è che rincasa a casa alle 19??), bloccare la città dalle 13 alle 15, lasciare i dipendenti ospedalieri senza bus, sono scelte sconsiderate che colpiscono i più deboli (anziani, badanti, studenti, lavoratori in esubero a causa dei tagliecc..) e attuate con grave imperizia nel pensare al trasporto pubblico servizi dei e per i cittadini!

Se la Regione ordina i tagli, cosa ben chiara e fuor dubbio, i decisori locali, politici e tecnici, possono scegliere il modo su come tecnicamente ripensare il trasporto pubblico. I Tagli lineari decisi ad Ancona senza un dibattito con le associazioni di cittadini, utenti, studenti, significa imporre scelte di pochi sui servizi dei cittadini, mentre in altre città sono andati in direzioni oppste pur di continuare a garantire il trasporto pubblico e una mobilità sostenibile.

Ecco perchè la Rete dei Comitati Civici ritiene gravissima le decisione di questa semichiusura del servizio bus festivo e il silenzio di molti politici, ad inziare da quelli che hanno promesso il potenziamente del trasporto pubblico e la tutela dell'ambiente e che oggi sono al governo cittadino!  La Rete dei Comitati Civici continua a tessere collaborazioni con altre associazioni presenti sul territorio e che hanno la mission di tutelate l'ambiente, il trasporto pubblico e la mobilità sostenibile, con le quali si muoverà con iniziative congiunte.

Fonte: (Rete dei comitati civici)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento