rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Politica

Strage di Capaci, 30 anni dopo. Acquaroli: «La legalità parte da ogni singola persona»

Lo dice in una nota il governatore delle Marche, Francesco Acquaroli, che oggi nell'Aula Magna dell'Università Politecnica di Ancona ha preso parte all'incontro con il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri in occasione della Giornata della Legalità, che si celebra ogni anno il 23 maggio nel giorno della strage di Capaci

ANCONA - "La legalità parte sempre dal comportamento di ogni singola persona". Lo dice in una nota il governatore delle Marche, Francesco Acquaroli, che oggi nell'Aula Magna dell'Università Politecnica di Ancona ha preso parte all'incontro con il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri in occasione della Giornata della Legalità, che si celebra ogni anno il 23 maggio nel giorno della strage di Capaci. "Dobbiamo imparare quotidianamente a regolare i nostri comportamenti e rifiutare ogni tipo di atteggiamento che può metterci in contrasto con il principio di legalità, anche in occasioni che potrebbero sembrare banali- continua Acquaroli-. La cultura della legalità sta proprio lì, nel dire sempre, costantemente, no, anche quanto si ritiene banale un atteggiamento che potrebbe sembrare superficiale. La coscienza della legalità nasce anche nei momenti più banali di ogni giorno, quando riusciamo a dire di no anche in quei momenti, allora significa che cresce in noi con forza la coscienza della legalità".

L'iniziativa, che ha preceduto il conferimento al magistrato calabrese del dottorato honoris causa da parte dell'Univpm e della cittadinanza onoraria da parte del Comune di Ancona, è stata organizzata dal Lions club di Ancona Colle Guasco. "Chi è in politica e nelle istituzioni spesso è richiamato alla semplificazione burocratica- continua Acquaroli-. Ecco io credo che se la cultura della legalità, nella società, raggiungesse un livello di consapevolezza importante, la semplificazione sarebbe semplicissima. Non dovremmo creare normative per controllare e avremmo la certezza che tutto possa avvenire con più linearità e semplicità. Credo che il più grande investimento che possiamo fare per sburocratizzare e dare a questo paese una semplificazione efficace sia investire sulla legalità, soprattutto nei confronti delle giovani generazioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di Capaci, 30 anni dopo. Acquaroli: «La legalità parte da ogni singola persona»

AnconaToday è in caricamento