Ospedale, la Lega accusa: «Lavoratori meno pagati ad Ancona che altrove»

Il capogruppo Zaffiri interviene sulle retribuzioni dei dipendenti di Ospedali Riuniti: «Perché gli errori dei dirigenti li devono pagare i lavoratori?»

«I lavoratori del più grande e prestigioso Ospedale della nostra Regione, l'Azienda Ospedali Riuniti di Ancona, da tempo sono i meno pagati rispetto a tutti gli altri dipendenti del Servizio Sanitario regionale». Ad affermarlo è Sandro Zaffiri, capogruppo della Lega in consiglio regionale. «E questo - aggiunge - nonostante il Consiglio Regionale abbia approvato all'unanimità nel 2016 una mozione (la n.111) con la quale si invitava il Presidente della Regione ad attivarsi per superare questa incredibile disparità di trattamento. La Direzione Aziendale ha affidato ad una società terza l’incarico di effettuare il ricalcolo dei fondi contrattuali, al fine di giungere ad una conclusione del problema. Alla fine dei lavori di conteggio, con grande risonanza pubblica ed alla vigilia delle ultime elezioni amministrative (maggio 2018), è stato annunciato alla stampa e a tutto il mondo che il lavoro era stato ultimato a che ai lavoratori di Torrette e del Salesi sarebbe stata attribuita una cifra media pro capite di 226 euro».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Ad agosto - prosegue Zaffiri - ai lavoratori è stato comunicato che l’Azienda avrebbe messo in atto un recupero dei fondi contrattuali per una cifra superiore a quella che sarebbe loro spettata per effetto del ricalcolo di cui sopra. Il recupero dei fondi è dovuto al fatto che la Direzione Aziendale per anni ha pagato gli straordinari con risorse illegittimamente prelevate dai fondi stessi: operazione che è vietata dalla legge e ciò è confermato anche da sentenze della Corte dei Conti. Ai lavoratori quei soldi non sono stati regalati ma sono stati liquidati come compenso per il lavoro svolto. Fin qui sono i fatti. Ci domandiamo perché gli errori dei dirigenti devono essere pagati dai lavoratori e non da chi li ha commessi. La Lega, anche in questa occasione, è e resta dalla parte dei lavoratori e, per questo motivo ha presentato due interrogazioni urgenti per avere notizie sulla pessima gestione delle risorse umane da parte della Direzione Amministrativa del più grande ospedale delle Marche».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in mare, malore mentre si trova in acqua: muore un 69enne

  • Addio Tiziana, sconfitta da un male spietato: una vita dedicata al suo ristorante

  • Ladri scatenati, scappano con oro e Rolex: i residenti scendono in strada armati

  • Racconto-choc di una bimba in spiaggia: «Volevano rapirmi». Indagini in corso

  • Si lancia dalla finestra, trovato nudo in strada: anziano grave in ospedale

  • CRN, consegnato al suo armatore il nuovo mega yacht da 62 metri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento