«I soldi dei terremotati usati per i mercatini di Natale»

Ennesima denuncia della parlamentare grillina Patrizia Terzoni contro la giunta regionale: «Uso incongruo dei fondi, farò esposto alla Corte dei Conti»

Annuncia un esposto alla Corte dei Conti e alla Commissione Europea la parlamentare pentastellata Patrizia Terzoni. Oggetto: l'utilizzo da parte della Regione di fondi per il sisma "utilizzati per i mercatini di Natale e altre iniziative fuori dalle aree colpite". "Avevo denunciato – spiega la parlamentare - con tanto di documenti l'uso dei fondi destinati al Sisma2016 come un bancomat per interventi nel turismo scollegati dall'emergenza da parte della Giunta regionale di Ceriscioli. Ora, dopo quella sulle ciclovie, arriva un'ulteriore denuncia circostanziata dei comitati dei cittadini colpiti dal terremoto, che hanno spiegato come la Giunta regionale marchigiana vuole usare i soldi europei vincolati alle attività di rilancio delle aree del sisma addirittura per finanziare i mercatini di Natale 2019 nei paesi della provincia di Pesaro non colpita dal tragico evento, oltre a mostre ed iniziative di vario genere, sempre fuori dal cratere. Una vicenda vergognosa e triste, del tutto ingiustificabile. Ceriscioli e la sua giunta veramente pensano che i comuni colpiti dal sisma non meritino neanche la possibilità di essere aiutati per organizzare i mercatini di Natale per rilanciare le loro comunità e il turismo e far vivere loro un periodo di festa in maniera un po' più serena?".

All'indice, ancora una volta, l'uso dei 248 milioni di euro comunitari. "Stiamo approfondendo – aggiunge la Terzoni - la serie di delibere e degli atti che tra il 2017 e il 2019 sono alla base dell'arrivo e della ripartizione finale a pioggia delle risorse economiche dell'ormai famigerato asse 8 dei fondi comunitari straordinari FESR dedicati, almeno sulla carta, al rilancio del Cratere. Le delibere regionali paiono come scatole cinesi costruite per far disperdere le tracce. In realtà adesso possiamo dimostrare, carte alla mano, che la Giunta Ceriscioli, finanziando numerose iniziative turistiche fuori dal cratere, contravviene la sua stessa scheda progetto 30.1.1 della Delibera 475/2018 - pagg.117-120 - con cui si precisava che avrebbero ideato e realizzato un programma di iniziative specifico per il cratere per i fondi dell'asse 8. D'altro lato queste risorse sono arrivate esclusivamente per essere usate per il rilancio delle aree terremotate. Ci sono plurimi passaggi inequivocabili. Ad esempio a pag.119 proprio sugli eventi turistici da finanziare si legge "Si intende valorizzare l'offerta turistica della Regione Marche con particolare riferimento ai Comuni del cratere...".'E poi "sostegno alla promo - commercializzazione di prodotti turistici marchigiani anche dell'area colpita dal sisma del 2016, qualificando l'offerta attraverso il miglioramento dei servizi di accoglienza e promuovendo eventi sul territorio non soltanto nei mesi estivi, al fine di contribuire all'aumento degli arrivi e delle presenze dei turisti in bassa stagione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Surreale – conclude la parlamentare 5 Stelle - visto che ora nella Delibera 20/2019 finanziano i mercatini di natale 2019 ai comuni del pesarese fuori dal cratere. E spero non cerchino di sostenere la ridicola scusa che sono attività che aiutano indirettamente i territori colpiti dal sisma visto che le potrebbero organizzare tranquillamente i comuni del cratere. Si doveva e si deve finanziare un programma di iniziative di cui devono diventare protagonisti gli operatori turistici e i comuni del cratere, assieme, ad esempio, al parco dei Sibillini. Ceriscioli and co. cancellino questa vergogna immediatamente e producano, collaborando con le realtà dei comuni colpiti dal sisma, il programma dedicato di cui parlavano loro stessi. È sconvolgente che i cittadini colpiti dal sisma debbano invece dare mandato agli avvocati per difendere le loro sacrosante aspettative ed ottenere finalmente che i fondi che la Regione Marche ha avuto siano spesi per loro visto che a loro erano destinati. Ovviamente anche io, se non ci sarà un cambio di rotta radicale, predisporrò come già annunciato un esposto alla Commissione Europea e alla Corte dei Conti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento