menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gabriele Santarelli - Foto dal profilo Fb di Gabriele Santarelli

Gabriele Santarelli - Foto dal profilo Fb di Gabriele Santarelli

Il sindaco alla grigliata in piena pandemia: «Ho sbagliato, ma nessuna possibilità di contagio»

Gabriele Santarelli si giustifica dopo le polemiche sul barbecue di Natale. Ha detto: «Ho sbagliato a partecipare»

Nega la possibilità di essere la causa di un focolaio ma si scusa via social il sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli. Il primo cittadino è risultato positivo al Covid insieme ad altri dipendenti comunali dopo che, il 22 dicembre, aveva partecipato ad una grigliata prenatalizia insieme ad una ventina di dipendenti comunali. "Avrei dovuto non partecipare - scrive nel post - o meglio proibirne l’organizzazione quando mi hanno coinvolto. Chiedo scusa a tutti per questo perché è stato un comportamento irresponsabile da parte mia che invece dovrei sempre dare il buon esempio". 

Santarelli, quattro giorni dopo l'evento, ha iniziato ad accusare i primi sintomi e il 26 dicembre ha annunciato l'esito positivo del tampone via social. 

Il fumo di un barbecue si è trasformato presto in un incendio di polemiche. Il Resto del Carlino in un articolo ha riportato alcune testimonanze di persone che hanno visto "più di venticinque persone presenti, primo cittadino compreso" e via via che i giorni passavo crescevano anche i dipendenti postivi. In totale sette operatori presenti a quell'incontro sarebbero stati contagiati. Il sindaco ieri sera si è scusato via Facebook per l'accaduto e ha giustificato la scelta di partecipare spiegando: "Alcuni dipendenti del comune hanno deciso di organizzare un momento insieme per salutarsi prima della pausa natalizia. Di solito ci ritroviamo tutti nel corridoio del primo piano degli uffici dove ci scambiamo gli auguri, faccio un breve discorso e mangiamo insieme quello che i dipendenti portano da casa. Quest'anno non si poteva fare e qualcuno ha pensato di organizzare l'ormai famosa e chiacchierata sbraciolata...Il tutto si è svolto durante l'ora scarsa della pausa pranzo, io mi sono intrattenuto molto meno perchè dovevo preparare una riunione importante. Ho letto di 25 persone, non so, non ho contato quante persone ci fossero, credo meno ma credo anche non sia questo il punto. So solo che tutto si è svolto all'aperto in piedi senza nessuna possibilità di favorire contagi".

La reazione di Fratelli d'Italia

Fratelli D'Italia ha chiesto le dimissioni di Santarelli attaccandolo duramente: «Restiamo sconcertati - si legge nella nota a firma di

Ennio Mezzopera e Giancarlo Pellacchia - nell’apprendere che il primo cittadino abbia contravvenuto così alle regole imposte dal “proprio” governo infischiandosene dei rischi derivanti da assembramenti come quello descritto. Una volta che il sindaco sarà nuovamente negativo, ci aspettiamo un evento “positivo” per la città intera: le sue dimissioni».

Pd chiede chiarimenti

"Abbiamo appreso la notizia del pranzo svoltosi presso pubblici locali in totale violazione delle normative sanitarie a cui avrebbero partecipato diverse persone tra cui il Sindaco Santarelli che, giova ricordarlo, ricopre anche il ruolo di autorità sanitaria locale. - si legge in una not stampa dei democrat - È una vicenda ingiustificabile, sulla quale non possiamo transigere in alcun modo. Per questo come PD condividiamo l'interpellanza a firma di tutta la minoranza per fare luce sulla questione, anche per rispetto delle tante persone che in questo periodo hanno fatto grandi sacrifici, lontani dai loro affetti durante le festività, per garantire la salute di tutti."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento