Politica

Gaffe del sindaco: la Mancinelli sbaglia a votare in consiglio comunale

Durante lo spoglio dei voti per l’elezione del vicepresidente del consiglio comunale si è levato un mormorio quando gli scrutatori hanno letto quel nome. Ecco cosa è successo

Valeria Mancinelli durante il voto in consiglio comunale

A Palazzo degli Anziani si elegge il vicepresidente del consiglio comunale e dopo le consultazioni gli scrutatori scandiscono in alternanza i nomi dei due candidati alla carica. Tra quello di Diego Urbisaglia (poi effettivamente eletto) e Arnaldo Ippoliti, proposto dall’opposizione, spunta quello inatteso di Matteo Vichi. Nell'area riservata al pubblico e alla stampa si è levato un mormorio perché il consigliere della lista Ancona Popolare, assente in assemblea, non era stato candidato da nessuno come sostituto di Susanna Dini, neo presidente dell’assemblea. 

"Ho sbagliato io" 

Uno scherzo beffardo? Un franco tiratore tra consiglieri o assessori votanti? No, è stato un errore e la responsabile è uscita allo scoperto per fugare fin da subito i sospetti di una frattura in seno alla maggioranza. A scrivere il nome di Matteo Vichi sulla scheda è stato il sindaco Valeria Mancinelli e lo ha spiegato lei stessa all’assemblea dopo l’elezione di Urbisaglia: «Siccome nell’ultima votazione qualcuno ha dato il voto a Matteo Vichi, voglio confessare che sono stata io- ha detto il sindaco prima di procedere alla cerimonia del suo secondo giuramento (GUARDA IL VIDEO)- pensavo che si stesse votando su un altro tema e ho commesso un errore». Poi la messa in chiaro: «Confermo la mia adesione alla proposta di Urbisaglia e spiego tutto questo per non dare l’illusione all’opposizione sulla presenza di incrinature all’interno della maggioranza. Tutto il mio sostegno va a Diego Urbisaglia». Al consigliere dei Verdi sono bastati 18 voti, più quello esclusivamente intenzionale del primo cittadino, per essere nominato vicepresidente. 

La consegna delle deleghe

Dopo l’elezione del vicepresidente del consiglio, la Mancinelli ha formalmente consegnato le deleghe ai membri della giunta. Stessi volti, stessi assessorati con qualche aggiunta. La delega al bilancio, che il sindaco stesso aveva trattenuto a sé dopo la rinuncia dell’ex assessore Fabio Fiorillo, è stata affidata all’assessore Ida Simonella. Il vicesindaco Pierpaolo Sediari ha ottenuto quella al Patrimonio e al Ciclo di rifiuti oltre a quelle già detenute nell’ultimo mandato. Paolo Manarini, oltre ai lavori pubblici, si occuperà anche del Centro Storico. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gaffe del sindaco: la Mancinelli sbaglia a votare in consiglio comunale

AnconaToday è in caricamento