Sindacati in piazza, in 4mila dalle Marche a Roma contro la manovra

#FuturoalLavoro: è lo slogan della manifestazione nazionale, promossa da Cgil, Cisl e Uil, in programma sabato a Roma

(foto di repertorio)

#FuturoalLavoro: è lo slogan della manifestazione nazionale, promossa da Cgil, Cisl e Uil, in programma sabato 9 febbraio a Roma: il concentramento è previsto per le ore 9 a Piazza della Repubblica, il comizio conclusivo alle 11 in Piazza San Giovanni in Laterano. Dalle Marche partiranno oltre 4mila tra lavoratori e pensionati; per l’occasione, sono stati organizzati un treno speciale e decine di pullman. Le ragioni della protesta sono molteplici. Si comincia dal lavoro e dallo sviluppo per i quali i sindacati chiedono più investimenti pubblici, che aumentino occupazione, crescita e sviluppo, si
prosegue con il fisco per il quale si chiedono meno tasse su lavoratori e pensionati e lotta all’evasione mentre si dice no a Flat tax e condoni. Un altro capitolo importante riguarda la necessità di garantire i livelli essenziali delle prestazioni relative ai diritti civili e sociali dei cittadini in maniera uniforme, a partire dall’istruzione alla sanità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto concerne le pensioni, si chiede il superamento della legge Fornero, con flessibilità in uscita a 62 anni, 41 anni di contribuzione a prescindere all’età per tutti, quindi la pensione di garanzia per i giovani, tutela delle donne, risposte per lavori di cura, discontinui, usuranti e gravosi. Cgil, Cisl e Uil affrontano anche il tema della povertà sollecitando un sistema che preveda strumenti di natura economica e il rafforzamento delle reti sociali. Per la sanità, i sindacati sostengono la necessità di aumentare in modo progressivo il finanziamento del Servizio sanitario nazionale e di eliminare i super ticket. Per istruzione e conoscenza , si chiedono più fondi e investimenti e, infine, per la pubblica amministrazione si chiedono più risorse per il rinnovo dei contratti e la necessità di un piano straordinario di assunzioni. Alla manifestazione partecipano Maurizio Landini, segretario Cgil nazionale, Annamaria Furlan, segretaria nazionale Cisl e Carmelo Barbagallo, segretario nazionale Uil.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento