Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

SS 16 Adriatica: “Servono autovelox ed interventi per limitare la velocità”

Tombolini: "Perché non chiudiamo ingressi e uscite sulla variante Torrette/Falconara finché l'ANAS non mette in sicurezza la strada? Non si possono aspettare 10 anni il raddoppio della variante"

Stefano Tombolini, 60100

“A Falconara vogliono intervenire sulla strada perché è troppo pericolosa. Perché non fare un'ordinanza che comporti autovelox o bande di dissuasione della velocità sulla  variante che collega Torrette all'autostrada?” E’ un'interrogazione sentita quella che il consigliere Stefano Tombolini, ha fatto questa mattina in Consiglio Comunale. Dopo l'ennesimo, grave incidente sulla statale 16 Adriatica verificatosi sabato scorso, il leader di 60100 pone l'attenzione sulla necessità di attuare misure urgenti per evitare il ripetersi di simili avvenimenti in una strada così trafficata e così pericolosa.  “Direi che non si può aspettare che l'Anas tra 20 anni faccia interventi per il raddoppio della variante” specifica Tombolini.

A rispondere alla sua interrogazione è l'assessore Foresi che chiarisce: “La strada è di proprietà dell'Anas, qualsiasi cosa si voglia fare serve l'autorizzazione. Gli abbiamo già chiesto l'autorizzazione per gli autovelox. Servono interventi per rallentare la velocità. Ci faremo partecipi per affrontare questa problematica vera, reale e drammatica. Non si possono aspettare 20 anni per avere un raddoppio. Si tratta di una delle strada più pericolose d'Italia”.

Insoddisfatto della risposta il consigliere Tombolini. 60100 lancia allora una proposta estrema: “Perché non chiudiamo ingressi e uscite sulla variante Torrette/Falconara finché l'ANAS non mette in sicurezza la strada? Visto che il Comune, a detta della Giunta, non può intervenire perché la proprietà è dell'ANAS noi proponiamo questo atto estremo...siamo stanchi di incidenti e morti per strade poco sicure!”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

SS 16 Adriatica: “Servono autovelox ed interventi per limitare la velocità”

AnconaToday è in caricamento