rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Politica

Sicurezza, spy cam e giovani: «Impegno massimale, 149 video forniti alle forze dell’ordine»

L’assessore Stefano Foresi ha fatto il punto della situazione in relazione anche agli ultimi episodi di cronaca

ANCONA- Gli ultimi episodi di cronaca, disseminati sul territorio ma in particolare focalizzati nel centro storico, hanno riportato alla luce il tema della sicurezza e – connesso – quello delle spy cam sparse sul perimetro installate allo scopo di una cooperazione sempre maggiore tra amministrazione e forze dell’ordine con il fine della prevenzione. Inevitabilmente, visto quanto accaduto, anche il “tema giovanile” è riemerso in modo prepotente vista la giovanissima età di coloro i quali si sono resi protagonisti – fino ad ora - di vandalismi ed altri episodi. L’assessore Stefano Foresi (nella foto sotto) ha fatto il punto della situazione toccando tutti questi aspetti:  

«Stiamo intervenendo e siamo molto attenti. Al Monumento abbiamo ripulito tutto, una pulizia generale che ha riguardato anche la parte alta compresa la parte della scalinata del passetto. I presidi delle forze dell’ordine sono continui, con l’ausilio della Polizia Locale che svolgono un servizio di prevenzione comunque importante. Il 95% dei nostri giovani fa sport, studia, fa volontariato, ha rispetto dell’ambiente, è sbagliato fare di tutta erba un fascio. Dispiace che per colpa di una minoranza debba andarci di mezzo l’immagine di tutti. I nostri ragazzi sono una risorsa che dobbiamo tutelare». In questo senso, nell’ambito di un lungo percorso di prevenzione, si è ricorso sempre maggiormente, all’utilizzo di apposite spycam:

 Foresi Stefano-3

«Abbiamo installato e stiamo installando tantissime telecamere. Novantaquattro fanno parte del progetto Iti Waterfront lungo tutto il centro storico. Molte ne sono già presenti in via Fanti, piazza Cavour, piazza Roma, Passetto, zona Stazione, piazza del Teatro, piazza d’Armi. Sono tutti dispositivi che consentono un monitoraggio H24 dalla centrale. Quando le operazioni saranno concluse avremo più di trecentocinquanta telecamere totali. La cooperazione con le forze dell’ordine è spiegabile attraverso un dato. Nel 2021 ci sono stati richiesti 134 filmati che hanno portato ad individuare i responsabili di atti vandalici, risse e altri reati. Tutti questi sono stati fermati».

Il discorso, infine, è scivolato sul Piano altra zona particolarmente attenzionata e non solo: «Del Piano viene spesso data un’immagina sbagliata. L’ordinanza sugli alcolici è stata presa bene dai residenti. E’ tutto sotto controllo e potenzieremo ancor di più la videosorveglianza proprio per garantire tranquillità ai residenti. Inoltre, abbiamo riqualificato i giardini sopra le Pie Venerini con illuminazione a Led e grande pulizia. Decoro, illuminazione e sicurezza sono gli obiettivi che perseguiamo e perseguiremo con sempre maggior attenzione».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, spy cam e giovani: «Impegno massimale, 149 video forniti alle forze dell’ordine»

AnconaToday è in caricamento