rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Politica

Si parla di disabilità, ma in Regione i banchi sono vuoti: Latini rinuncia all'intervento

Latini ha fatto un duro richiamo all'Aula dato che poco dopo le 10, orario di inizio della seduta, erano molto pochi i consiglieri regionali seduti al proprio scranno

«Non solo per le Marche una giornata particolare ma in generale dal 1992, anno in cui è stata istituita la Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità, molti progressi in termini di atti legislativi e azioni concrete, per favorire la disabilità come una ricchezza e non come una limitazione, sono stati compiuti. Ma molto ancora dobbiamo fare». Lo ha detto il presidente del consiglio regionale, Dino Latini, aprendo la seduta aperta dedicata alla Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità. Prima però Latini ha fatto un duro richiamo all'Aula dato che poco dopo le 10, orario di inizio della seduta, erano molto pochi i consiglieri regionali seduti al proprio scranno. "Rinuncio al mio intervento- conclude Latini- perché dobbiamo rispettare i tempi delle tante personalità che partecipano alla Giornata internazionale dei diritti della persona con disabilità". Nel corso della seduta sono intervenuti, tra gli altri, il presidente del comitato nazionale Paralimpico, Luca Pancalli, e la ministra per la Disabilità, Erika Stefani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si parla di disabilità, ma in Regione i banchi sono vuoti: Latini rinuncia all'intervento

AnconaToday è in caricamento