Servizi pubblici, le sinistre: "Garantire confronto e diritti dei lavoratori"

SEL-ABC e PCI Ancona si scagliano contro l'amministrazione comunale dorica, accusata non solo di aver tagliato qualsiasi forma di confronto, ma di riorganizzare il Comune senza tener conto dei diritti dei dipendenti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Garantire Servizi pubblici efficienti e i diritti di chi lavora. L'amministrazione comunale fa la voce grossa, come è solita fare, ma l'azione giudiziaria negativa per i lavoratori non deve essere l'alibi per ostacolare e negare il confronto con i lavoratori e le lavoratrici e le loro rappresentanze. Questo infatti è quello che è avvenuto e sta accadendo in pieno stile "Mancinelliano". Le numerose riorganizzazioni della macchina comunale da parte della giunta Mancinelli sono avvenute in totale assenza di confronto con le RSU e senza che questo abbia inciso positivamente sull'efficienza della struttura: azioni unilaterali condotte come se i dipendenti del Comune fossero pedine da spostare a piacimento del sindaco e dei suoi yesman. Se i servizi tuttora mantengono un livello qualitativo accettabile lo si deve proprio ai soli lavoratori, ma molti settori non ce la fanno più.

La pratica delle privatizzazioni è sbagliata e non si possono bypassare impunemente le pratiche democratiche. Per assicurare alla città servizi efficacemente gestiti in forma pubblica è necessario riaprire il confronto e garantire il riconoscimento dei diritti di chi lavora attraverso il contratto collettivo aziendale. Le esternalizzazioni, come è avvenuto per le mense scolastiche e come rischia di avvenire per il trasporto pubblico locale , hanno prodotto maggiore sfruttamento del lavoro senza alcun vantaggio per l'utenza. Il PD smetta dunque di comportarsi in maniera pericolosamente autoritaria e riapra subito il confronto con i lavoratori e le loro rappresentanze.

Francesco Rubini, capogruppo SEL-Ancona Bene Comune e Ruggero Giacomini, Partito Comunista Italiano

Torna su
AnconaToday è in caricamento