rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Politica

Dirigenti e insegnanti, tutti con la Latini: «Basta con le assurde altalene del Governo»

Un incontro a cui era presente anche l’assessore ai Trasporti, Guido Castelli e che anticipa di poco la decisione della giunta di chiudere le scuole marchigiane fino al 31 gennaio

«Vogliamo dare sicurezza sulle riaperture e non continuare le altalene che il governo ci impone cambiando i parametri a 4 giorni dalla data prevista. Il nostro obiettivo è mantenere un’apertura costante delle scuole». Sono le parole dell’assessore regionale all’Istruzione Giorgia Latini che oggi ha convocato con urgenza la Direzione scolastica regionale per discutere l’evoluzione delle disposizioni per la didattica. Un incontro a cui era presente anche l’assessore ai Trasporti, Guido Castelli e che anticipa di poco la decisione della giunta di chiudere le scuole marchigiane fino al 31 gennaio

«Un’occasione utilissima di confronto e condivisione –ha rimarcato l’assessore Latini – anche alla luce delle decisioni che la giunta regionale dovrà prendere in tempi rapidissimi su questo argomento che coinvolge tante famiglie e lavoratori della Scuola. Certo i dati non sono propriamente confortanti anche a livello nazionale e per di più da ieri sera sono stati ristretti ulteriormente i parametri che stabiliscono l’ingresso nelle zone arancioni o rosse: si passa ad arancione con un Rt di 1,00 e in rossa da 1,25. Modifiche assurde fatte a 4 giorni dalla riapertura mentre avevamo lavorato insieme al mondo della Scuola per garantire la riapertura al 50% in presenza sulla base dei parametri precedenti. E avremo un elemento certo sulla collocazione della nostra regione in zona arancione o gialla non prima di venerdì prossimo. Il mio orientamento è quello di seguire altre regioni che hanno richiesto un posticipo della riapertura al 31 gennaio». E infatti tutta la Giunta ha confermato l’idea della Latini. «Poi nulla toglie che se la situazione migliorerà prima, potremo aggiornare le disposizioni per la riapertura».

Il Coronavirus continua ad uccidere senza sosta: 19 morti nelle ultime 24 ore

Hanno partecipato alla riunione, oltre al Direttore scolastico Marco Ugo Filisetti, anche i rappresentanti dei dirigenti scolastici, dei sindacati degli insegnanti e rappresentanti della consulta degli studenti e dei genitori. In maggioranza hanno convenuto di aspettare, per la riapertura al 100% delle scuole, un dato certo sul collocamento della regione se in zona gialla o arancione. Anche il 50% non garantirebbe una sicurezza dal rischio sanitario, secondo alcuni dirigenti scolastici. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dirigenti e insegnanti, tutti con la Latini: «Basta con le assurde altalene del Governo»

AnconaToday è in caricamento