Il trasporto scolastico resta gratuito, Anci: «Misura a favore delle famiglie»

Per Maurizio Mangialardi, Presidente di Anci Marche e coordinatore nazionale delle Anci regionali "si tratta di una vittoria per i comuni italiani

ANCONA - Il trasporto scolastico resta gratuito. Per Maurizio Mangialardi, Presidente di Anci Marche e coordinatore nazionale delle Anci regionali "si tratta di una vittoria per i comuni italiani, soprattutto quelli piccoli e lontani dalle aree urbane, per i quali il servizio del trasporto degli allievi è vitale, e che avevano visto con preoccupazione il divieto di poter contribuire alle spese delle famiglie". 

La Corte dei conti, infatti, aveva giudicato lo scuolabus un “servizio a domanda individuale”, non di interesse collettivo, e come tale non finanziabile dalle casse pubbliche. 
Nel decreto sui precari della scuola approvato dal consiglio dei ministri, c’è anche una postilla salva-scuolabus che permetterà ai comuni di continuare a pagare in tutto o almeno in parte la quota dei pullman gialli per agevolare le famiglie. “Fermo restando l’articolo 5 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 63 - si legge nella nuova norma - la quota di partecipazione diretta dovuta dalle famiglie per l’accesso ai servizi di trasporto degli alunni può essere, in ragione delle condizioni della famiglia e sulla base di delibera motivata, inferiore ai costi sostenuti dall’ente locale per l’erogazione del servizio, o anche nulla, purché sia rispettato l’equilibrio di bilancio“.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scoppia un maxi incendio sul lungomare, chalet devastato dalle fiamme

  • Guida l'Espresso 2020, due ristoranti anconetani tra i 10 migliori d'Italia: la classifica

  • Schianto nella notte, scooter travolto da una Harley Davidson: muore a 17 anni

  • Sequestrata la supercar dei ladri, dentro un arsenale: spallata alla banda dell'Audi scura

  • Va in overdose dietro la chiesa

  • Addio Elia, morto a 17 anni in sella al suo scooter: una comunità intera sotto choc

Torna su
AnconaToday è in caricamento