Politica

Scuola, ancora non ci siamo: la denuncia dei sindacati

Il 15 settembre riaprono le scuole ma l'organico non è sufficiente per garantire il fabbisogno dei vari ordini. Cgil, Cisl, Uil e Snals chiedono alla Regione di andare in pressing sul Governo

Il mese scorso avevano denunciato la mancanza di oltre 1300 docenti per le scuole marchigiane. Ora qualcosa è migliorato ma siamo comunque lontani da una situazione che può definirsi sufficiente. Lo pensano i sindacati della scuola. Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola e Snals Confsal hanno inviato una richiesta al governatore Luca Ceriscioli, all'assessore all'Istruzione Loretta Bravi e alla Direzione Scolastica Regionale per chiedere di impegnarsi nei confronti del Ministero per avere altre risorse. Cosa è cambiato rispetto a un mese fa? L'Ufficio Scolastico Regionale ha chiesto un potenziamento, rispetto all'organico assegnato inizialmente, di 1200 unità lavorative. Già sarebbero stati 200 in meno rispetto alle richieste del sindacato, tuttavia il Minisero della Pubblica Istruzione ha assegnato alle Marche solo 992 unità di personale docente.

«Numeri assolutamente insufficienti a coprire il fabbisogno delle scuole di ordine e grado e mettendo a rischio il regolare avvio dell’anno scolastico e il funzionamento degli istituti» denunciano Manuela Carloni (Flc Cgil), Anna Bartolini (Cisl Scuola), Claudia Mazzucchelli (Uil Scuola) e Paola Martano (Snals Confsal). Tagli che avranno ripercussioni non da poco. «Nelle Marche c'è una media di un docente ogni 10,3 alunni. Siamo sotto la media nazionale - spiega la Mazzucchelli – Per essere in linea con questo dato dovremmo avere 512 docenti in più. Se non si interviene dovremo scegliere quali corsi far partire e quali no». Problemi anche per quanto riguarda gli insegnanti di sostegno e il personale ata. Nel primo caso, a fronte di un aumento di alunni con disabilità, l'organico è rimasto inalterato. Morale: ogni prof, da solo, dovrà seguire quasi tre alunni che necessitano sostegno. Mancano invece 173 unità lavorative tra gli ata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, ancora non ci siamo: la denuncia dei sindacati

AnconaToday è in caricamento