rotate-mobile
Politica

Lavori nel cortile della scuola, alunni senza giardino e merenda solo nei corridoi. Baldassini: "Disagi anche per i genitori"

A commentare la vicenda è Marco Baldassini, candidato sindaco alle prossime elezioni comunali di Falconara

CASTELFERRETTI - Lavori imminenti al cortile della scuola del plesso Montessori, divieto di sosta per le auto e alunni senza possibilità di usufruire del giardino della scuola per l'intervallo. La merenda dovrà essere svolta nei corridoi interni proprio nei mesi primaverili e con l'arrivo quindi della bella stagione. A commentare la vicenda è Marco Baldassini, candidato sindaco di Falconara alle prossime elezioni comunali, sostenuto da due liste civiche e dal polo dei Riformisti. 

"Nessuno è al corrente dei lavori - esordisce Baldassini - che si dovranno eseguire nel giardino, neanche il consiglio di Istituto della scuola Montessori. Solo l’amministrazione comunale che ha deciso di far eseguire i lavori a circa 3 mesi dalla fine della scuola e a due dalle votazioni forse per “poter accaparrarsi qualche voto in più”, ma trascurando le difficoltà dei genitori (per la sosta delle auto nell’accompagnare a scuola e nel riprendere i figli) e quelle di insegnanti ed alunni che con l’arrivo della primavera sicuramente avrebbero beneficiato della pausa intervallo in giardino. I lavori andrebbero eseguiti a scuole chiuse ovvero da metà giugno a metà settembre e non deve essere messa al primo posto l’immagine della sindaca a discapito delle attività scolastiche e del benessere degli alunni, tra l’altro con problemi di interferenza dei lavori con la normale attività didattica anche a livello di rumorosità, visto che è quasi primavera e le finestre potrebbe essere lasciate aperte".

"Circa un mese fa - continua - avevamo fatto anche un appello al fine di spostare i seggi elettorali presenti nell’edificio proprio delle scuole Montessori, presso il Palaliuti, proprio per evitare disagi ed interruzione di ore scolastiche ma non abbiamo avuto riscontro, confidiamo di poter essere ascoltati ora come “il grillo parlante di Pinocchio” che smuove le coscienze. Ritornando ai lavori del cortile si chiede se il comitato genitori o il consiglio d’Istituto siano stati informati sull’ entità ed il fine dei lavori, visto che, come si evince dalla circolare, i lavori sembrano durare 30 giorni. Sono favorevole al miglioramento delle strutture scolastiche, ma punta il dito sulle tempistiche ed i disagi che si creeranno per le attività scolastiche nonché accusano la Sindaca di non aver previsto questi lavori durante il periodo di chiusura delle scuole. Se il progetto definitivo è stato approvato il 1 settembre 2022 perché i lavori non sono stati fatti durante le vacanze natalizie o comunque durante i primi mesi invernali in cui gli alunni non escono nel cortile per effettuare la ricreazione?".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori nel cortile della scuola, alunni senza giardino e merenda solo nei corridoi. Baldassini: "Disagi anche per i genitori"

AnconaToday è in caricamento