Scuola, la ministra Azzolina ad Ancona: «Nelle Marche sono poche le classi pollaio»

Insieme al direttore dell'Ufficio scolastico Marco Ugo Filisetti la ministra ha ascoltato le esigenze e le criticità manifestate, tra gli altri, da amministratori locali, sindacati e rappresentanti degli studenti

La ministra Azzolina

«Qui nelle Marche non abbiamo grandi numeri di classi sovraffollate considerando le medie che ci sono. Stamane al tavolo abbiamo vagliato anche l'aspetto legato alle classi numerose. Ci sono alcuni casi ma non parliamo della regola, la regola è ben altro». La ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina questa mattina ad Ancona ha partecipato al tavolo operativo regionale per l'avvio dell'anno scolastico. Insieme al direttore dell'Ufficio scolastico Marco Ugo Filisetti la ministra ha ascoltato le esigenze e le criticità manifestate, tra gli altri, da amministratori locali, sindacati, rappresentanti degli studenti, il Garante regionale e dagli assessori marchigiani all'Istruzione Loretta Bravi e ai Trasporti Angelo Sciapichetti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Mediamente abbiamo 20 alunni per classe, nessuna classe con più di 29-30 alunni- spiega Filisetti- Quanto riferito dai sindacati tramite i giornali non è esatto. Su 10.005 classi quelle con un numero di alunni compreso tra 25 e 30 rappresentano il 10% circa. Possiamo dire dunque che la stragrande maggioranza delle nostre classi ha meno di 25 alunni. Soprattutto nelle prime superiori c'e' qualche caso di 29-30 alunni dove l'aula potrebbe presentare criticità e, per questo, con l'ente locale stiamo verificando come superare quelle criticità da qui a settembre. Prima di lasciare la sede dell'Ufficio scolastico la ministra Azzolina, che prima del tavolo ha visitato anche i locali dell'istituto di istruzione superiore Savoia Benincasa del capoluogo, ha parlato dei nuovi banchi scolastici. Noi abbiamo chiesto ai dirigenti di tutta Italia di indicarci che tipo di banchi vogliono. Nelle Marche, come nelle altre regioni, c'e' chi vuole il banco singolo per la primaria dove le rotelle non ci sono e c'e' chi vuole banchi innovativi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • La sindaca riapre le scuole, ma il Savoia-Benincasa non ci sta: «Noi restiamo chiusi»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento