Politica

La Regione Marche ha chiesto un incontro urgente alla Protezione civile nazionale

«Gli effetti di tali provvedimenti toccano la carne viva dei terremotati» ha detto Sciapichetti

Foto di repertorio

«Dopo aver risolto positivamente nei giorni scorsi il problema della manutenzione delle messe in sicurezza per il quale sono intervenuto insieme ai numerosi sindaci del cratere e con il Commissario per la ricostruzione Legnini, ho provveduto a chiedere un incontro urgente con i vertici della protezione civile nazionale per discutere».  A dirlo è l’assessore Angelo Sciapichetti, che ha chiesto un incontro urgente alla Protezione civile nazionale.

«Gli effetti di tali provvedimenti, che in alcuni casi contrastano palesemente con tutti i procedimenti amministrativi di proroga per l’emergenza Coronavirus, toccano la carne viva dei terremotati e rischiano di far perdere il CAS e con esso la priorità nell’erogazione del contributo per la ricostruzione dell’abitazione principale a coloro che, secondo l’interpretazione restrittiva data a nostro avviso della protezione civile nazionale, sarebbero in ritardo con le domande. Tale eventualità va scongiurata e per questo abbiamo chiesto un incontro immediato ai  vertici nazionali. L’emergenza Covid 19 ha messo a dura prova una popolazione già fortemente provata che non ha certo bisogno di ulteriori appesantimenti normativi. Per questo confidiamo di chiarire quanto necessario nelle prossime ore e nelle dovute sedi, facendo affidamento al senso di responsabilità di tutti anche in considerazione della difficile situazione che sta attraversando il Paese in generale e i cittadini terremotati in particolare chiamati nell’arco di quattro anni ad affrontare un’emergenza nell’emergenza».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Regione Marche ha chiesto un incontro urgente alla Protezione civile nazionale

AnconaToday è in caricamento