Sappanico, Foresi non ci sta: «In linea con le promesse, non ci sarà solo demolizione»

L'assessore alla sicurezza e alle manutenzioni risponde ai residenti che hanno manifestato davanti al Comune

Uno striscione a Sappanico

ANCONA - Il Comune non ci sta alle accuse di immobilismo sulla questione Sappanico e l’assessore alle manutenzioni, Stefano Foresi, replica ai residenti che hanno sfilato questa mattina davanti al Comune (GUARDA IL VIDEO). Promesse non mantenute? Foresi, chiamato in causa dagli stessi manifestanti, vuole mettere le cose in chiaro: «Gli impegni presi durante le assemblee li stiamo mantenendo, il 28 novembre scorso è stata fatta una variazione di bilancio e abbiamo dei fondi da destinare ad incarichi esterni. Tra questi c’è quello relativo a un tecnico che si sta occupando della struttura fatiscente di proprietà comunale a Sappanico». In che modo? «Si sta preparando il progetto definitivo di demolizione. La promessa che era stata fatta in assemblea è che a questa fase saremmo arrivati prima di Natale, infatti ci siamo. Non ho mai detto che prima di Natale si sarebbe materialmente fatta la demolizione». Tempi certi ancora non ce ne sono: «Una volta fatto il progetto esecutivo definitivo si andrà poi in gara d’appalto». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questo per l’edificio comunale destinato, nelle intenzioni iniziali, a diventare un parcheggio. Altri edifici fatiscenti e che preoccupano i residenti sono invece di proprietà privata. Si trovano lungo una strettoia, spesso i mezzi pesanti fanno difficoltà a transitare senza tirare via pezzi di muro. Gli edifici confinano con delle case abitate, da qui la paura per la sicurezza di chi vive in zona. «Su quella parte abbiamo fatto dei sopralluoghi con i rappresentanti della Provincia – ha detto Foresi- l’idea è quella di allargare la carreggiata davanti ai ruderi per renderla transitabile con maggiore sicurezza. La Provincia ha detto che avrebbe iniziato i necessari rilievi per poi procedere al progetto di fattibilità. Non accetto che si dica che non facciamo nulla – conclude Foresi- io personalmente vado spesso a Sappanico e sto seguendo la situazione continuamente. Daremo corpo a tutto il percorso che è stato definito nell’assemblea con i residenti».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Crisi respiratoria fatale, addio Alessia: muore a 22 anni dopo 8 giorni di agonia

  • Pauroso incidente tra 4 auto, 2 finiscono in un campo: ci sono dei feriti

  • Positivo al Coronavirus con tosse e febbre, fermato in stazione: è passato per Ancona

  • Assunzioni al Comune di Ancona, 22 posti a concorso: domande dal 10 luglio

  • Addio Matteo, fortissimo guerriero: in lacrime per il giovane consulente

  • «Aiuto, lasciami, non mi toccare», le ultime parole di Fiorella prima del colpo mortale

Torna su
AnconaToday è in caricamento