Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

Sanità, Fi e Ap contro Ceriscioli: «State smantellando i servizi a danno dei cittadini»

Marcozzi e Celani (Forza Italia) e Carloni (Alleanza Popolare) attaccano la giunta sulla riforma degli ospedali di comunità. Ceriscioli risponde loro sui social. Intanto il Pd plaude per il via libera al nuovo Salesi

L'Ospedale regionale di Torrette

Non si fermano le polemiche attorno alla riforma sanitaria portata avanti dalla giunta Ceriscioli. Argomento del giorno, per i consiglieri regionali forzisti Marcozzi e Celani e per Carloni (Ap) è la riforma degli ospedali di comunità. «Non riqualifica la sanità – dicono - anzi la smantella e la smembra tagliando servizi sanitari essenziali solo al fine di fare cassa a danno dei cittadini. Le 13 strutture sanitarie (Chiaravalle, Sassoferrato e Loreto per la provincia anconetana, ndr) non saranno più veri ospedali capaci di tutelare il diritto alla salute dei cittadini. In questo modo si allarga la frattura sociale con i territori e gli operatori sanitari».

L'invito al governatore Ceriscioli è quello tornare sui propri passi oppure di lasciare la delega assessorile alla Sanità. «C’è ritardo nella ridefinizione delle reti cliniche – proseguono la Marcozzi, Celani e Carloni - l’integrazione socio-sanitaria non decolla minando la continuità assistenziale, di fondamentale importanza per i soggetti fragili come gli anziani, l’assistenza domiciliare è ferma al palo e il piano di accreditamento sui posti letto extra-ospedalieri non c’è. Senza dimenticare l’assenza di dialogo sociale e istituzionale. In tutte le Marche con i territori si stanno consumando autentiche fratture, sia con i Sindaci sul piede di guerra che ricorrono ai tribunali per difendere i diritti sanitari delle proprie comunità, sia con il personale». Il governatore ha risposto alle critiche dalla sua pagina Facebook pubblicando una tabella con gli investimenti previsti struttura per struttura. «Dedicata a chi parla di tagli per la sanità del territorio. Per i 13 ospedali di comunità previsti più quattro milioni per i servizi e più quattro milioni e mezzo per gli investimenti» è il commento. 

Dal fronte opposto dell'Assemblea, Ceriscioli riceve gli applausi dal capogruppo dem Busilacchi per il via al progetto del nuovo Salesi. «Come gruppo – commenta Busilacchi – avevamo presentato una mozione per procedere con urgenza. La giunta le ha dato subito seguito. Siamo soddisfatti perché Ceriscioli ha dato prova di credere in questo progetto e di gestire la vicenda del Salesi non solo con le parole ma con un'attenzione, una presenza e una determinazione fattive. Ci tengo ad esprimere anche la mia personale soddisfazione perché ho sempre creduto nella bontà del progetto e anche come presidente della Commissione Sanità, nella scorsa legislatura, mi sono fattivamente adoperato per andare in questa direzione».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, Fi e Ap contro Ceriscioli: «State smantellando i servizi a danno dei cittadini»

AnconaToday è in caricamento