Sanità nelle Marche, Ceriscioli: «Cresciuta l'assistenza domiciliare»

Lo spiega in una nota il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli

Luca Ceriscioli

MARCHE- «Crediamo molto nella domiciliarità, come dimostra anche l'Istituto Sant'Anna di Pisa che sottolinea la crescita nella nostra regione dell'assistenza domiciliare grazie anche all'utilizzo dei nuovi strumenti tecnologici che permettono di fare tantissimi esami direttamente da casa e in poco tempo». Lo spiega in una nota il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, che questa mattina insieme alla vicepresidente Anna Casini ha partecipato a Castel Di Lama all'inaugurazione del terzo piano della Rsa Sanitas e del camper sanitario nell'ambito del progetto 'Assistenza 4.0'.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«La successiva frontiera è l'uso dell'intelligenza artificiale per la lettura di questi dati e che ci consentono anche di capire quali sono le priorità nei confronti del paziente- continua Ceriscioli-. Dobbiamo continuare a investire. Abbiamo fatto un grande lavoro di qualità sul territorio, a iniziare dalle strutture residenziali. Un ulteriore esempio dell'impegno, della volontà nel darsi da fare. Dobbiamo trasmettere positività, anche se in queste ore abbiamo visto che il virus circola ancora. Alla base ricordo che c'è il comportamento di ognuno di noi. Dobbiamo continuare a rispettare le regole». Secondo il governatore marchigiano l'inaugurazione di oggi è l'emblema degli investimenti della Regione su una sanità di prossimità. «Abbiamo investito molto sulla sanità del territorio- conclude Ceriscioli-. La provincia di Ascoli Piceno è sullo standard dei parametri nazionali per quanto riguarda i posti letto per acuti. Sulla sanità del territorio in quattro anni siamo cresciuti di 1.700 posti letto territoriali in tutta la Regione e ancora dobbiamo calcolare quelli di questo ultimo anno. Il ruolo della sanità pubblica è fondamentale ma dove non arriva il pubblico è importante che ci sia un privato per un ruolo complementare e non in opposizione alla sanità pubblica».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in mare, malore mentre si trova in acqua: muore un 69enne

  • Addio Tiziana, sconfitta da un male spietato: una vita dedicata al suo ristorante

  • Cadono calcinacci dalla galleria, torna regolare la viabilità sulla Statale 16

  • Dramma al cantiere, la gru si ribalta: muore operaio 59enne

  • Crolla una parte del controsoffitto dopo il temporale, la palestra chiude

  • Auto contro bici, investimento-choc: ragazzino portato in codice rosso all'ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento