rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Politica

Pd Marche, la segretaria Bomprezzi: «Le priorità politiche sono sanità, lavoro e lotta alle disuguaglianze»

Nel corso della prima riuonione dell'organo direttivo Chantal Bomprezzi ha elencato i coordinatori delle aree tematiche, 3 delle 4 personalità di supporto alla segreteria e le deleghe per ciascuno dei componenti della segreteria regionale

ANCONA- Discontinuità e unità sono le parole chiave che hanno contraddistinto la relazione della neo segretaria Chantal Bomprezzi alla prima riunione dell’organo direttivo del PD Marche che si è tenuta ieri mattina. «Discontinuità rispetto a un partito del passato sin troppo chiuso, percepito come distante dall’opinione pubblica, poco coraggioso sulle scelte di campo da abbracciare, litigioso sui giornali. Poi unità nell’azione politica e istituzionale» ha detto Bomprezzi. La Segretaria ha esordito sottolineato il risultato delle primarie del 26 febbraio che ha visto la partecipazione di oltre venticinquemila marchigiani. «Iniziamo a parlare dei problemi dei cittadini con i cittadini, con chi ha più bisogno e non ce la fa. Dobbiamo marcare ancor più chiaramente l’identità politica del PD con i valori forti del centro-sinistra- ha affermato-. Il PD Marche si caratterizzerà lungo 3 direttrici strategiche: il lavoro, la lotta alle disuguaglianze, la sanità pubblica. Queste missioni dovranno rappresentare il fulcro dell’azione politica di un partito come il nostro, progressista, ambientalista, europeista, attento a dare a tutti pari opportunità». Chantal Bomprezzi ha quindi presentato le azioni da mettere in campo su ciascuno dei 3 temi. «Il lavoro viene prima di tutto e il mercato del lavoro delle Marche è caratterizzato da rapporti di lavoro precari e di breve durata, questo ha fatto perdere la fiducia di troppe persone nei confronti delle istituzioni. Dobbiamo darci da fare su questo fronte affinché nessuno perda la speranza di un lavoro sicuro e dignitoso. Lottare contro ogni disuguaglianza deve essere un imperativo. Nelle Marche, nonostante gli annunci iniziali, il governo delle destre ha tolto risorse ai settori socio assistenziali, proprio in un periodo di crisi acuta come questo. A fronte di un incremento dei bisogni, della domanda di solidarietà, della necessità di sostenere la non autosufficienza, quando è il momento di incrementare le politiche domiciliari, investire sulla rete dei servizi territoriali socio-sanitari, promuovere interventi contro l'esclusione sociale e per il sostegno alle famiglie in condizione di fragilità, la Giunta Acquaroli ha pensato bene di diminuire le risorse proprio dove servono».

Chantal foto 5

Terzo punto al centro dell’agenda politica del PD Marche è la sanità pubblica. La segretaria ha evidenziato tutte le criticità emerse in questi ultimi anni, sottolineando come «a fronte di un aumento esponenziale dei costi vivi in ambito sanitario, le risorse messe a disposizione non solo sono diminuite ma addirittura sono state impegnate verso maggiori ed inutili costi burocratici e amministrativi delle nuove sovrastrutture organizzative e di potere. La rete dell'emergenza-urgenza nelle aree interne è stata depotenziata. Si sono ridotti drammaticamente medici, mezzi e risorse. Rispetto a questo, non vi è nessuna iniziativa per il contenimento dei tempi di attesa, per le prestazioni ambulatoriali, diagnostiche e per gli interventi chirurgici.Ciò che sta accadendo – prosegue la segretaria Dem – è inaccettabile. Essendo ormai arrivati a metà mandato, sarà ancora più indispensabile che come PD Marche, insieme al gruppo consiliare, si faccia emergere con chiarezza di fronte ai marchigiani l’enorme, incolmabile distanza tra le velleitarie promesse elettorali e le inconcludenti e dannose azioni del presidente Acquaroli e la sua Giunta. Da parte nostra affronteremo in modo unitario e convinto le grandi sfide che ci attendono, insieme, auspicabilmente, a tutte le forze politiche e civiche che si riconoscono nei nostri valori». Bomprezzi ha poi elencato i coordinatori delle aree tematiche, 3 delle 4 personalità di supporto alla segreteria e le deleghe per ciascuno dei componenti della segreteria regionale.

Le personalità 

Francesco Borioni (in rappresentanza di Articolo 1), Luca Ceriscioli (ex governatore delle Marche), Michele Franchi (sindaco di Arquata, simbolo della tragedia del terremoto e della ricostruzione post sisma del 2016). 

Coordinatori delle aree tematiche

1. Sanità – Claudio Maffei 

2. Welfare e politiche sociali – Marina Bargnesi

3. Lavoro – Andrea Orazi 

4. Ambiente, conversione ecologica, dissesto idrogeologico, difesa del suolo e della costa – Giancarlo Scortichini

5. PNRR – Alessia Morani

6. Ricostruzione – Angelo Flaiani

7. Aree interne – Andrea Gubbiotti

8. Infrastrutture e mobilità – Andrea Gonnella

9. Scuola – Ornella Formica

10. Università e ricerca – Fulvio Esposito

11. Sviluppo economico e PMI – Antonello Delle Noci

12. Turismo e cultura – Andrea Di Virgilio

13. Politiche agricole, alimentari e green economy – Mirella Gattari

14. Servizi pubblici a rilevanza economica e multiutility – Nicola Loira

15. Politiche europee – Federico Scaramucci 

16. Pari opportunità, diritti civili e disuguaglianze – Greta Vesprini

17. Diritti umani, pace e immigrazione – Anna Rosa Cianci

18. Innovazione – Dario Romano

19. Scenari internazionali – Claudio Benigni 

20. Sport – Massimo Costantini 

21. Pesca – Piergiorgio Giorgi

22. Legalità – Alessandro Vallesi 

23. Comunicazione – Leonardo Virgili 

24. Transizione digitale – Piero Mennò.

Deleghe ai componenti della segretaria

● Matteo Terrani – vicesegretario, coordinatore assemblea regionale degli amministratori locali

● Andrea Belegni – coordinatore di segreteria, referente III Commissione consiliare 

● Saura Casigliani – referente II Commissione consiliare 

● Daniele Sturani – referente IV commissione consiliare

● Andrea Salvatori – rapporti con le parti sociali 

● Manuela Ciaruffoli – rapporti con il terzo settore

● Alessandro Iagatti – referente I Commissione consiliare 

● Mattia Santarelli – rapporti con associazioni studentesche e diritto allo studio

● Claudio Cavallaro – rapporti con le associazioni di categoria

● Sara Calisti – formazione, partecipazione, rapporti con i circoli

● Alessandro Del Monte – coordinatore delle aree tematiche

● Chiara Croce - rapporti con i Giovani Democratici

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pd Marche, la segretaria Bomprezzi: «Le priorità politiche sono sanità, lavoro e lotta alle disuguaglianze»

AnconaToday è in caricamento