Politica

Barigelli (60100): “Piazza Roma ostaggio del rumore da tre giorni”

“E penso a quei coraggiosi commercianti, titolari di negozi e di bar, a cui va tutta la mia solidarietà, che sono costretti, volenti o nolenti, a subire tutto questo senza poter dire la loro”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

"Sabato mattina, giornata estiva, tanta gente lungo il Corso principale di Ancona, crocevia dei tanti cittadini vogliosi di assaporare ancora quell'aria gentile che Ottobre ci sta regalando, sembrerebbe quasi un sogno se non fosse che avvicinandosi piano piano verso piazza Roma si viene assaliti da un fastidiosissimo rumore; si, la piazza che da giorni è al centro di tante chiacchiere prima per essere stata ormai eletta quale luogo ospitale per i senza fissa dimora, poi per aver subito un danno alla fontana da ignoti, ma oggi direi per essere umiliata della sua centralità da un enorme gonfiabile di una nota compagnia telefonica che da qualche giorno soggiorna al centro della piazza con affianco un rumorosissimo generatore, coperto da due camioncini.Mi domando, ma come si fa ad accettare tutto questo? E' possibile che nella piazza centrale di una città si permetta questo trambusto? La risposta scontata è NO, ma poi riflettendoci bene dico: "Ah, è vero,siamo ad Ancona!"

Allora cerco qualche logica spiegazione: magari i soldi pagati dalla compagnia telefonica sono stati veramente tanti da non poter rifiutare, del resto le casse comunali piangono visto le aliquote massime delle tasse che paghiamo per la casa e per i rifiuti, oppure la compagnia avrà offerto la propria utenza gratuitamente al Comune o forse si sarà proposta di tappare tutte le buche presenti nelle strade comunali, oppure i nostri amministratori non sapevano che cosa avrebbe comportato accettare tale richiesta, chissà... il problema però rimane e sono ormai 3 giorni che il tutto campeggia al centro della città senza che nessuno abbia preso provvedimenti e dalla mattina fino alla sera si è obbligati a sopportare un rumore che dire fastidioso è essere veramente gentili.

E penso a quei coraggiosi commercianti, titolari di negozi e di bar, a cui va tutta la mia solidarietà, che sono costretti, volenti o nolenti, a subire tutto questo senza poter dire la loro, perché purtroppo chi ci amministra è sordo o meglio sente solo quello che vuole sentire...e questo fine settimana ha scelto il suono del compressore!"

Davide Barigelli - 60100 Ancona

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barigelli (60100): “Piazza Roma ostaggio del rumore da tre giorni”

AnconaToday è in caricamento