Rubini e Crispiani (Sel - Ancona Bene Comune) : «Solidarietà per Alessio Abram»

I consiglieri comunali Crispiani e Rubini Rubini chiedono ufficialmente la scarcerazione per Alessio Abram, arrestato per cumulo di pene

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Rubini e Crispiani ( SEL - Ancona Bene Comune ), carcerazione perpetrata per Alessio Abram: «Ribadiamo la nostra solidarietà e la richiesta di scarcerazione». Sabato 13 febbraio saranno passati tre mesi dall'incarcerazione di Alessio Abram, condannato a 5 anni e due mesi per non aver ottemperato per alcune volte all'obbligo di firma nell'ambito del provvedimento di Daspo emesso una decina di anni fa. Una condanna e una carcerazione ingiusta sotto tutti i punti di vista, inaccettabile se confrontata con i tanti impuniti di questo paese e che puzza ogni giorno di più di repressione mirata. Il tentativo, in atto in tutto il paese, è quello di soffocare il dissenso, sradicare il conflitto con arresti e condanne emarginando dalla società chi tenta con ostinazione di cambiare le cose.

Di fronte a questo quadro ribadiamo la nostra piena solidarietà e il nostro pieno sostegno ad Alessio Abram e a tutti i suoi cari cogliendo l'occasione per chiederne la più rapida scarcerazione. È ora che Alessio torni tra i ragazzi della sua polisportiva antirazzista a continuare a costruire socialità e aggregazione dal basso.

Francesco Rubini e Stefano Crispiani SEL - Ancona Bene Comune

Torna su
AnconaToday è in caricamento