rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Politica

Edifici storici comunali, Forza Italia: «Servono fondi per ristrutturare»

Giacomo Ruffini è stato indicato insieme a Pietro Bologna di Jesi, dalla vice coordinatrice Teresa Stefania Dai Pra’ Teresa a rappresentare la Provincia di Ancona a Bruxelles con il Presidente Tajani

«Questi giorni in cui si stanno svolgendo incontri di importanza internazionale tra gli esponenti dei vari continenti, Forza Italia non perde occasione per mostrarsi collaborativa, portandosi avanti con i lavori a livello nazionale, richiamando da ogni angolo d’Italia i propri esponenti dei vari Dipartimenti e riunendoli nelle giornate 8 e 9 Aprile all’Hotel Parco dei Principi di Roma». Lo scrive in una nota la vice coordinatrice Forza Italia Ancona, Teresa Stefania Dai Pra'.

Alla manifestazione sarà presente il Presidente Silvio Berlusconi «che vorrà riaffermare i valori e rilanciare la linea politica programmatica di Forza Italia. Ovviamente non mancherà la parte giovanile del Partito, che non aspetta altro che rincontrarsi in presenza per la prima volta, dopo varie riunioni online in cui i ragazzi si sono confrontati a vicenda al fine di rendere concreta la progettazione di iniziative rivolte al miglioramento del Paese, da portare avanti anche a livello nazionale» continua la nota. 

A presentare la provincia di Ancona dei giovani ci andrà Giacomo Ruffini, nelle vesti di vice-coordinatore provinciale, membro nel Dipartimento Casa, Edilizia e Periferie e in quello delle Attività Produttive di Forza Italia Giovani. «Egli, durante le riunioni dei dipartimenti, si è esposto in maniera sempre rispettosa, ma comunque efficace al fine di poter far accogliere le proprie proposte agli altri membri dei Dipartimenti. Tant’è che delle due proposte portate avanti, entrambe sono state accolte e questo fine settimana verranno presentate al Partito Nazionale. La prima proposta riguarda la costituzione di un fondo nazionale rivolto ai Comuni che intendono riqualificare e digitalizzare i propri edifici storici e culturali inutilizzabili a causa del mancato rispetto delle norme di sicurezza civili dell’edificio, oppure per la mancanza di personale-continua la nota-città come Senigallia hanno bisogno di aiuti nazionali per avere i fondi necessari per poter pensare di finalizzare progetti della taglia di Palazzo Gherardi e la Biblioteca Comunale»

La seconda proposta mira a togliere le barriere all’entrata per i giovani che vogliono buttarsi nel mondo imprenditoriale, sburocratizzando la procedura di apertura di un’azienda. In particolare Ruffini richiede che le start-up innovative possano essere costituite tramite una procedura telematica con il Registro Imprese, senza atto pubblico. «Se l’Italia non attua procedure veloci per la creazione di nuove imprese come gli altri Paesi Europei, non riuscirà ad usufruire della piena efficacia delle risorse stanziate dall’Europa» conclude la nota. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edifici storici comunali, Forza Italia: «Servono fondi per ristrutturare»

AnconaToday è in caricamento