Il gattile rifugio di Ancona
Politica

Lotta al randagismo: l’Anta Onlus risponde all’assessore Emma Capogrossi

“Siamo certi che con l’assessorato della Dott.ssa Capogrossi e con l’amministrazione diretta dal Sindaco Mancinelli troveranno soluzione tutte le problematiche che da più di un anno perseguitano il Gattile di Vallemiano”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

"Con riferimento al comunicato del Comune di Ancona del 6 novembre 2013 rivolgiamo il nostro plauso all’assessore ai servizi sociosanitari Emma Capogrossi per la sensibilità manifestata sulle problematiche della prevenzione e lotta al randagismo, abbandono e maltrattamento degli animali e per la pro attività sulle tematiche in oggetto, nonché per aver ribadito l’importanza del servizio da sempre svolto dal Gattile Rifugio di Vallemiano nell’accoglienza la cura e l’affidamento degli animali da affezione abbandonati, sequestrati o i cui proprietari siano impossibilitati al mantenimento adempiendo in ciò agli obblighi di legge in capo ai comuni dettati dalla legge regionale 10/97 e relativo regolamento di attuazione in materia di tutela degli animali da affezione e prevenzione del randagismo oltre a svolgere, sempre a norma di legge, funzione di accoglienza per felini inabili con accertati problemi fisici non reinseribili nelle colonie.

Siamo certi che finalmente con l’assessorato diretto dalla Dott.ssa Emma Capogrossi e con l’amministrazione diretta dal Sindaco Avv. Valeria Mancinelli troveranno soluzione tutte le problematiche che da più di un anno perseguitano il Gattile Comunale di Vallemiano, dalla decisione del Comune di chiudere la struttura al divieto, sempre del Comune, di accogliere animali impossibilitandola ad adempiere al fondamentale compito di prevenire e combattere il randagismo con grave recrudescenza del fenomeno sulle colonie feline e sull’ intero territorio comunale invalidando ogni buon proposito dell’assessorato di combattere tale piaga sociale.

L’Anta Onlus Sezione di Ancona che gestisce a titolo di volontariato il Gattile Comunale di Vallemiano e gli oltre 5.000 cittadini che hanno protestato a febbraio 2013 contro la decisione del comune di Ancona di chiudere la struttura, e che ancora seguono le vicende della stessa, rinnovano calorosamente all’assessore Emma Capogrossi la richiesta di un immediato impegno risolutivo a favore di un consolidamento della struttura e del suo operato piuttosto che persistere nella ricerca delle più svariate motivazioni per chiuderla, nonché riattivare già a partire da gennaio 2014 le funzioni di accoglienza del gattile al fine di fare fronte concretamente, e non solo a parole, alle innumerevoli richieste di aiuto provenienti dalla cittadinanza a cui finora non si è dato seguito con conseguenze purtroppo immaginabili sulla fine degli animali per il cui benessere tutti dichiarano di adoperarsi."

ANTA ONLUS SEZIONE DI ANCONA

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta al randagismo: l’Anta Onlus risponde all’assessore Emma Capogrossi

AnconaToday è in caricamento