Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica Falconara Marittima

Restyling del PalaBadiali, illustrati in terza commissione interventi per 400mila euro

All’ordine del giorno la modifica del regolamento della Commissione Qualità per la refezione scolastica e la situazione dell’impianto sportivo PalaBadiali

Si è riunita questa mattina, al Castello di Falconara Alta, la Commissione Consiliare Terza(Scuola, Turismo, Cultura, Sport). All’ordine del giorno la modifica del regolamento della Commissione Qualità per la refezione scolastica e la situazione dell’impianto sportivo PalaBadiali.

Riguardo al primo punto all’ordine del giorno sono state recepite le richieste avanzate da genitori e docenti. In sostanza viene riconosciuto il supplente per il professore in caso di assenza e si è deciso di fissare al 5 ottobre di ogni anno il termine per la presentazione delle nuove candidature per la commissione. «La Commissione qualità mensa, composta da genitori, professori e amministrazione, - spiega il presidente della commissione terza Luca Cappanera - è una delle più attive e svolge un ottimo lavoro per garantire ai ragazzi delle scuole un’elevata qualità del servizio di refezione scolastica senza nulla togliere all’ottimo prodotto offerto dalla mensa». Rispetto invece alla situazione dell’impianto sportivo Palabadiali è stata fatta una panoramica degli interventi previsti per quest’anno e per i prossimi per importi che superano in totale i 400 mila euro. Il personale dell’ufficio tecnico del Comune ha illustrato le coperture finanziarie previste per interventi di manutenzione da effettuare per gli esterni e per gli interni dell’immobile. La realizzazione dei primi lavori, relativi alla nuova pavimentazione dell’impianto sportivo, è stata garantita per la fine dell’estate. Successivamente si procederà al restyling esterno del palas. Previsti anche gli interventi di ristrutturazione di bagni, docce e spogliatoi.

«Un capitolo a se riguarda infine la sistemazione del tetto - afferma il Comune di Falconara - Dal 2009 è presente infatti un contratto di gestione della copertura con una società che attualmente è fallita. Quindi l’Amministrazione e i tecnici comunali si stanno impegnando affinché i lavori di ordinaria manutenzione ricadano sull’attuale Curatore fallimentare senza gravare sul bilancio comunale. Tuttavia, vista la improrogabile esigenza di funzionalità del palazzetto e alla luce dei lavori alla pavimentazione che saranno completati a fine estate, in caso di mancati accordi in questo senso, si provvederà a trovare risorse interne per risolvere i problemi di infiltrazioni della copertura così da evitare possibili danni al nuovo campo».

«Il percorso è tracciato e si prevede quindi un rilancio dello storico palazzetto, sia per il mondo sportivo che come punto di aggregazione per altre manifestazioni cittadine – conclude il presidente Cappanera -: un Pala Badiali sempre più struttura polivalente per la città in grado di ospitare grandi eventi con elevata affluenza di pubblico». Sempre nella seduta di oggi il presidente Cappanera ha comunicato alla Commissione di aver ricevuto anche da un’altra società sportiva cittadina la disponibilità per la gestione dell’impianto, ciò in virtù dell’imminente scadenza della proroga di gestione in corso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Restyling del PalaBadiali, illustrati in terza commissione interventi per 400mila euro

AnconaToday è in caricamento