Senigallia: stranieri nei parcheggi, il Comune risponde

Il Comune di Senigallia risponde alle polemiche divampate sulla stampa locale in questi giorni, in merito alla presenza di immigrati attivi per chiedere denaro in numerosi parcheggi cittadini

Il Comune di Senigallia risponde alle polemiche divampate sulla stampa locale in questi giorni, in merito alla presenza di immigrati attivi per chiedere denaro in numerosi parcheggi cittadini, senza rinunciare a togliersi qualche sassolino dalla scarpa.

“L’Amministrazione Comunale  - si legge nel comunicato - continuerà a vigilare con cura per assicurare anzitutto che la richiesta di spiccioli si limiti a una normale questua e non sia accompagnata da forme di minaccia. In merito, infatti, al di là di qualche comprensibile lamentela, è necessario sottolineare che nessuna formale denuncia è stata avanzata alle forze dell’ordine”.
Viene dunque rivendicato il ruolo del Comune di Senigallia, sempre “caratterizzato come città dell’accoglienza e ha sempre privilegiato la qualità del welfare locale, non può improvvisamente decidere di realizzare retate di immigrati per liberare le aree di sosta”.
Ma ce n'è anche per le opposizioni: “In questo senso è anche opportuno ricordare che le forze politiche che hanno sollevato il problema a Senigallia sono le stesse che hanno governato l’Italia fino a poche settimane fa, annunciando la fine degli sbarchi di clandestini. Quanto accade nelle nostre città, e anche a Senigallia, dove gli immigrati sono fortemente aumentati, è una chiara dimostrazione del totale fallimento di quella politica”.

“L’Amministrazione cittadina  - è la conclusione - ritiene invece che per affrontare seriamente il problema non servano presìdi o “ronde”, ma piuttosto misure concrete ad agevolare l’integrazione tra vecchi cittadini e nuovi residenti stranieri. [...] La popolazione italiana sta già vivendo una situazione drammatica e chi soffia sul fuoco rischia di compromettere anche quella coesione sociale che rappresenta uno degli elementi qualificanti della nostra comunità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento