Politica

Jesi: ai voti in Consiglio l’istituzione del registro delle unioni civili

L'istituzione di un registro per le unioni civili - comprese quelle dello stesso sesso - sarà messa ai voti il 15 aprile dietro presentazione di una mozione del consigliere di Patto per Jesi Marco D'Onofrio

L’istituzione di un registro per le unioni civili – comprese quelle dello stesso sesso – sarà messa ai voti al Consiglio comunale di Jesi il 15 aprile, grazie alla presentazione di una mozione del consigliere di maggioranza in quota Patto per Jesi Marco D’Onofrio. D’Onofrio, ex An ora vicino all’area di Futuro e Libertà, nella sua mozione propone di “estendere agli iscritti a tale registro i benefici concessi alle coppie coniugate”. Il consigliere cita la giurisprudenza costituzionale ed invita l’amministrazione a “forme di convivenza differenti da quelle fondate dal matrimonio”.

L’esito della votazione, tuttavia, potrebbe non essere scontato: in seno alla maggioranza che sostiene il sindaco Bacci, infatti, esistono su questi temi sensibilità diverse, e ad esempio già dalla lista civica “Jesiamo” ci sono state dichiarazioni difformi sul tema, oggetto di confronto tra le varie anime della giunta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesi: ai voti in Consiglio l’istituzione del registro delle unioni civili

AnconaToday è in caricamento