Referendum trivelle, Fdi Ancona: «Il nostro mare è sovranità nazionale, il 17 aprile votiamo si»

Flash mob di FdI-AN a bordo di una barca a vela a poche miglia dalla costa di Ancona per manifestare in favore del SI

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Flash mob di FdI-AN a bordo di una barca a vela a poche miglia dalla costa di Ancona per manifestare in favore del SI a poco più di due settimane dal quesito referendario che chiede di abrogare il comma 17 dell'articolo 6 del decreto legislativo 152 del 3 aprile 2006.

«Siamo contrari - annunciano Angelo Eliantonio, Dirigente Nazionale FdI-AN e Federico Capici, Dirigente Provinciale Gioventù Nazionale - alla proroga senza limiti di tempo delle concessioni per l'estrazione in mare entro le 12 miglia. Attualmente i titoli abilitativi rilasciati per le perforazioni in mare non hanno una scadenza definita poiché una nuova norma del Codice dell'Ambiente, dopo le modifiche contenute nella legge di Stabilità, fa salve le concessioni e i permessi di ricerca già rilasciati per tutta la durata di vita utile del giacimento. Per questo, di fatto, il Governo Renzi cede i nostri fondali marini alle compagnie petrolifere senza una scadenza. L'ennesimo regalo dello Stato ai poteri forti e l'eventuale cessione di sovranità territoriale è inaccettabile perché il nostro mare è sovranità nazionale. Il 17 Aprile il Popolo italiano sarà libero di esprimere la sua contrarietà a tutto questo votando SI. Riteniamo che il compito della politica sia avere capacità di visione del futuro e indicare una strada; dobbiamo salvaguardare il nostro mare, il nostro ambiente e il nostro paesaggio rilanciando lo sviluppo della produzione da fonti rinnovabili, incentivando l'innovazione tecnologica che permetta migliori utilizzi dell'energia prodotta».

Angelo Eliantonio, Dirigente Nazionale FdI-AN e Federico Capici, Dirigente Provinciale Gioventù Nazionale

Torna su
AnconaToday è in caricamento