Comuni: oggi Castel Colonna, Monterado e Ripe decidono sulla fusione

I cittadini che hanno diritto al voto sono 6.153. Non c'è quorum, e se vinceranno i sì sarà poi un sondaggio fra i cittadini a scegliere il nome del nuovo Comune. Il risparmio in caso di fusione è di 250mila euro l'anno

Si chiudono oggi le votazioni che coinvolgono i cittadini dei  tre comuni della provincia di Ancona, Castel Colonna, Monterado e Ripe, che dovranno decidere se restare autonomi o fondersi in un unico municipio: è la prima consultazione del genere nella storia delle Marche.

Il referendum è sostenuto dalle tre amministrazioni locali, che nell’unione vedono l’opportunità di un risparmio annuo calcolato di circa 250mila euro.
Qualora si formasse questo nuovo ente locale, esso diventerebbe – con 8mila abitanti circa – il secondo delle valli Misa e Nevola dopo Senigallia.
I cittadini che hanno diritto al voto sono 6.153. Non c’è quorum, e se vinceranno i sì sarà poi un sondaggio fra i cittadini a scegliere il nome del nuovo Comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento