Martedì, 22 Giugno 2021
Andrea Quattrini
Politica

Quattrini (5 Stelle): giù le mani dai fondi FAS per Ancona

Il consigliere “grillino”:A Maiolati si realizzerà un impianto di "trattamento" dei rifiuti pre-discarica, ma il futuro è nel riciclo: ingiusto dirottare tutti i fondi fuori dal capoluogo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Leggendo sulla stampa i vari interventi degli addetti ai lavori sulla modifica del Piano Provinciale dei Rifiuti, mi sembra che si stia facendo un po' di confusione.

Molti hanno rilasciato dichiarazioni sul nuovo impianto di Maiolati definendolo, a mio avviso impropriamente, un impianto di "selezione" dei rifiuti, mentre la proposta di delibera della Giunta Provinciale in mio possesso, dice che a Maiolati si farà un impianto di "trattamento" dei rifiuti pre-discarica, che è una cosa ben diversa (vedi punto 2 della delibera finale).

Nel documento si specifica inoltre che questo impianto non farà la valorizzazione (cioè il riciclo) dei rifiuti differenziati, bensì li invierà agli impianti di valorizzazione, che è il tipo di impianto che realizzerà Ancona (vedi punto 3 della delibera finale).

La Provincia ha giustificato il provvedimento sostenendo quello che noi stiamo dicendo da oltre un anno, e cioè che con l'aumento della raccolta differenziata il quantitativo di rifiuti da portare in discarica è e sarà sempre minore e che, pertanto, non servono due impianti di "trattamento" pre-discarica in Provincia, ma ne basta uno, cosa che purtroppo il Consorzio Conero Ambiente si è ostinato a non voler capire e che ha quindi causato ritardi inammissibili di fronte a quanto deciso dal Consiglio comunale lo scorso mese di gennaio.

Il futuro è quindi il riciclo, tenuto anche conto che la Comunità Europea ci imporrà nei prossimi anni il raggiungimento di sempre più elevate percentuali di raccolta differenziata.

Ma se quello che realizzerà Ancona sarà l'impianto del futuro, perché la Provincia vuole dirottare a Maiolati anche la quota di fondi FAS che ci spetta di diritto? Sarebbe bene, pertanto, che il Consiglio Provinciale non deliberi l'azzeramento dei fondi per Ancona e si confronti con il Comune capoluogo per concordare un percorso che porti alla realizzazione dell'impianto di valorizzazione in tempi utili per l'utilizzo dei fondi (entro il 31/12/2012).

È però opportuno che l'Amministrazione comunale, fugati i dubbi sull'inutilità del progetto di Conero Ambiente, si metta a marciare spedita e dimostri la volontà politica di realizzare l'impianto di valorizzazione al più presto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattrini (5 Stelle): giù le mani dai fondi FAS per Ancona

AnconaToday è in caricamento