rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Politica

Accordo Ancona-Jesi sulla lirica, Quattrini (M5S): «Abbraccio nefasto»

Secondo il pentastellato, Jesi dovrà rinunciare ad entrare nel circuito lirico marchigiano e quindi perderà nuove opportunità.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Forse a Jesi solo ora si accorgono delle conseguenze dell’abbraccio nefasto con la Mancinelli: se per Ancona l’accodo ha significato diminuire i fondi per la lirica alla Fondazione Muse (perché tanto ci pensa Jesi) e al contempo godere di un teatro in più (il Pergolesi di Jesi) come sbocco per le produzioni di prosa dello Stabile, e continuare quindi a disporre dei 400.000 euro di contributi Ministeriali, per Jesi ha significato rinunciare ad entrare nel circuito lirico marchigiano, e quindi perdere nuove opportunità.

Opportunità che al nostro sindaco non interessano perché evidentemente non assicurano fondi ministeriali ma servono solo a diffondere cultura e mantenere posti di lavoro nel settore, cosa che a lei non interessa come ampiamente dimostrato in occasione della chiusura dell’Istituto Pergolesi, nonostante i nuovi fondi stanziati dallo Stato e quelli lasciati dal precedente sindaco Gramillano.

Il circuito regionale, se applicato anche alla prosa come proposto a suo tempo dal MoVimento 5 Stelle in Consiglio comunale, avrebbe potuto portare benefici anche per la riduzione delle perdite che lo Stabile aveva accumulato nel tempo. Ma questo è un argomento che al nostro Sindaco non interessa più:  tanto i 2 milioni e mezzo di perdite sono stati accantonati a bilancio e verranno presi dalle tasche dei cittadini anconetani alla prima occasione utile.

Andrea Quattrini

MoVimento 5 Stelle

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accordo Ancona-Jesi sulla lirica, Quattrini (M5S): «Abbraccio nefasto»

AnconaToday è in caricamento