Purghe in Polonia, i comunisti anconetani lanciano la mobilitazione sotto il consolato

In Italia vi saranno sit in di fronte all’Ambasciata polacca di Roma e di fronte a tutti i Consolati polacchi

Foto di repertorio

Nonostante i moniti dell'Unione Europea, in Polonia è entrata in vigore la riforma della giustizia voluta dai conservatori al governo di Varsavia che, di fatto, mette la magistratura sotto il controllo dell'esecutivo. A ottobre del 2017, più di 234 giornalisti che lavoravano nelle trasmissioni pubbliche, inclusi leader dei sindacati, sono stati retrocessi, licenziati o costretti a dimettersi. Forti restrizioni, secondo Amnesty, sono state registrate anche riguardo al diritto di riunione pacifica, il funzionamento delle Ong, la libertà di stampa, i diritti sessuali e riproduttivi e il diritto all’alloggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Di fronte a questa situazione si mobilitano i comunisti anconetani che fanno sapere che "il governo di estrema destra della Polonia, tra le molte misure e restrizioni antidemocratiche, ha lanciato una vera e propria campagna di intimidazioni, persecuzioni e minacce ai militanti e ai dirigenti del Partito Comunista Polacco e il prossimo 7 dicembre, a Varsavia, si avvierà l’iter giuridico per la messa fuori legge del Partito Comunista. Questo avvio giuridico alla messa fuori legge dei comunisti e delle comuniste della Polonia  segue la manifestazione dei 200 mila nazionalisti, estremisti di destra, fascisti ( tra i quali il gruppo italiano di Forza Nuova), neo nazisti che si sono dati appuntamento a Varsavia lo scorso 11 novembre  e che hanno visto alla testa del corteo gli esponenti del governo polacco e lo stesso presidente della Polonia, Andrzej Duda. Il Partito Comunista Polacco ha chiesto ai Partiti Comunisti dell’Unione Europea e alle forze della sinistra, antifasciste e democratiche di esprimere solidarietà verso i propri militanti e dirigenti, presi nelle case arrestati e perseguitati dalle forze militari repressive polacche. I Partiti Comunisti dell’UE, rispetto a tutto ciò e chiedendo alle forze di sinistra e antifascista di unirsi nelle mobilitazioni, hanno indetto una giornata di solidarietà al Partito Comunista Polacco, organizzando sit in di protesta di fronte alle Ambasciate e ai Consolati della Polonia di tutta Europa. In Italia vi saranno sit in di fronte all’Ambasciata polacca di Roma e di fronte a tutti i Consolati polacchi. Ad Ancona si terrà un sit-in di fronte al Consolato Onorario della Polonia, in via Montebello 58/A ( nei pressi del cinema Goldoni)  martedì 4 dicembre, alle ore 10. Nell’occasione sarà consegnato  un Appello alla Console Onoraria di Ancona. Chiediamo a tutti i compagni e le compagne, agli antifascisti e ai sinceri democratici di partecipare al sit in di Ancona".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento