60100: “Per i ‘I luoghi del Cuore 2014’ votiamo tutti un monumento di Ancona”

Barigelli: “La nostra proposta è la Chiesa Monumentale di San Pietro in San Francesco e convento annesso, che versa in condizioni pietose e che richiederebbe un intervento ingente per riportarlo interamente alla fruizione della città”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

“La nostra città, soprattutto la zona del Centro Storico, è ricca di bellezze e di monumenti molto importanti che però versano in condizioni di degrado, talvolta anche avanzato, che richiederebbero investimenti ingenti per la loro totale sistemazione; in questo periodo di scarse risorse da spendere il nostro Comune evita di mettere mano a queste annose ristrutturazioni, puntando sulla manutenzione dell'ordinario; purtroppo però questi monumenti, trascurati, peggiorano il loro stato di degrado e abbandono.

La nostra Associazione, seguendo con piacere le iniziative del FAI, ha visto che anche quest'anno viene riproposta l'iniziativa "I luoghi del Cuore 2014" che prevede la segnalazione da parte dei cittadini di siti italiani da salvare.

Il FAI, sottolineando come un milione di italiani si è mobilitato nella scorsa edizione dell’iniziativa per votare il proprio luogo del cuore e proteggerlo dall’incuria consegnandolo intatto alle generazioni future, continua anche quest'anno, attraverso il Censimento, e non si limita solo a raccogliere le segnalazioni spontanee dei cittadini, ma accende anche i riflettori su beni in degrado innescando circuiti virtuosi con le istituzioni locali e riuscendo in molti casi a intervenire, come i 25 luoghi salvati finora. Quest’anno poi ha deciso che darà, inoltre, una possibilità particolare ai beni che riceveranno almeno 1000 segnalazioni: potranno, infatti, presentare al FAI una richiesta di intervento secondo le linee guida che verranno diffuse nel 2015, dopo l’annuncio della classifica finale.

La nostra proposta, seguendo questa iniziativa interessantissima, punta quindi a richiamare l'attenzione della città, partendo dalle istituzioni, passando per l'associazionismo, le categorie sindacali e commerciali, le scuole e la cittadinanza tutta, su di un unico monumento di Ancona, che abbiamo individuato nella Chiesa Monumentale di San Pietro in San Francesco e convento annesso al fine di convogliare tutte le segnalazioni in quest'unico edificio che versa in condizioni pietose e che richiederebbe un intervento ingente per riportarlo interamente alla fruizione della città. Purtroppo questo monumento, non essendo appetibile ai privati, da anni è rimasto totalmente abbandonato e le risorse necessarie per la sua ristrutturazione sono talmente elevate che è alto il rischio di rimanere, chissà per quanti anni ancora, abbandonato.

Il nostro invito quindi è quello di partecipare tutti insieme all'iniziativa del FAI "I luoghi del Cuore" che scadrà il 30 Novembre, facendo squadra e dimostrando che tutti vogliamo veramente il bene di Ancona. Per votare è facilissimo, basta andare nel sito del FAI, accedere alla sezione "I luoghi del cuore" inserire le info richieste e votare per la Chiesa Monumentale di San Pietro in San Francesco e convento annesso.

Oppure andare direttamente al seguente link

Partecipiamo e facciamo partecipare, mobilitiamo l'intera città, facciamolo per il suo e per il nostro bene!”

Davide Barigelli
per 60100 Ancona

Torna su
AnconaToday è in caricamento