Pronto soccorso chiuso di notte, Sebastianelli (PDF): «Colpiti sempre i più deboli»

Questo ha dichiarato Fabio Sebastianelli, presidente del Popolo della Famiglia Marche

«Questo triste episodio, ringraziando il Cielo  finito bene, è l’ennesima conferma della scandalosa politica sanitaria nella Regione Marche». Questo quanto dichiarato da Fabio Sebastianelli, presidente del Popolo della Famiglia Marche e candidato alle europee di maggio, commentando la notizia apparsa sul Resto del Carlino riguardante la vicenda della bimba di un anno la cui mamma è stata costretta a viaggiare di notte fino a Jesi per poterle dare l'assistenza pediatrica, non garantita di notte all'ospedale di Fabriano.

«Inutile ora che Asur e Regione dicano di essere pronte a correre ai ripari – ha continuato- questo episodio, come quello della nonnina, semplicemente non sarebbero dovuti accadere. Questo è il punto. Le strutture sanitarie devono avere i mezzi e il personale necessari per essere in grado di dare tutta l'assistenza possibile ai malati senza farli rimbalzare da un ospedale all'altro». «Ripropongo la domanda da me fatta in precedenza - ha concluso- se questa è la situazione attuale, cosa succederà quando ci sarà l'ospedale unico provinciale? Ai cittadini ( nel 2020) l'ardua sentenza».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

  • Coronavirus, è allerta nel Comune di Ancona: almeno 5 dipendenti in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento