Politica

Primarie Pd Regione Marche: le regole e i candidati anconetani

Si terranno domenica 30 dicembre e potranno partecipare coloro che hanno votato alle primarie di centrosinistra il 25 novembre e gli iscritti al Pd prima del 30 settembre. Ecco chi c'è in lizza

Fissate le regole per le primarie marchigiane del Partito Democratico, che serviranno a scegliere i candidati da mandare in Parlamento per la prossima legislatura: la consultazione si terrà domenica 30 dicembre, con seggi aperti dalle 8 alle 21, e potranno partecipare coloro che hanno votato alle primarie di centrosinistra il 25 novembre e gli iscritti al Pd prima del 30 settembre. Chi vota potrà scegliere solo i candidati della propria  provincia, da liste che verranno stabilite dalle direzioni provinciali Pd: quella per Ancona sarà stilata domenica prossima.

PROVINCIA DI ANCONA. Il numero massimo di candidati che potrà esprimere la Regione Marche è 48, e dalla provincia di Ancona ne arriveranno da 8 a 16. A correre per lo scranno romano dal capoluogo dorico c'è l'ex assessore regionale Loredana Pistelli e gli assessori comunali uscenti Tamara Ferretti, Adriana Celestini ed Eliana Maiolini. Completano il quadro il dirigente regionale Piergiorgio Carrescia, il segretario provinciale Emanuele Lodolini, la senatrice uscente Silvana Amati, Paola Andreoni ed infine i senigalliesi Beatrice Brignone (segretario comunale) e Fabrizio Volpini (assessore). Non si candiderà invece la senatrice Marina Magistrelli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie Pd Regione Marche: le regole e i candidati anconetani

AnconaToday è in caricamento