Pd, i risultati nelle Marche: «Ora costruiamo l'alternativa al populismo Lega e M5S»

Nelle Marche sono stati 38.813 i votanti (38.598 voti validi) alle primarie del Pd

Zingaretti segretario pd

Nelle Marche sono stati 38.813 i votanti (38.598 voti validi) alle primarie del Pd che hanno eletto il nuovo segretario nazionale Nicola Zingaretti, governatore del Lazio. Nei 264 seggi allestiti (un migliaio i volontari) Zingaretti ha prevalso con il 66,12% di voti (25.520 voti) precedendo Maurizio Martina (7.087; 18,36%) e Roberto Giachetti (5.991; 16,73%). Eletti anche i 27 delegati marchigiani all'Assemblea nazionale (18 nelle liste collegate a Zingaretti, cinque a Martina e quattro a Giachetti). 9 ad Ancona, tra i quali la sindaca Valeria Mancinelli (Martina), il presidente del Consiglio regionale Antonio Mastrovincenzo, il presidente Anci Marche Maurizio Mangialardi e l'ex assessore regionale Loredana Pistelli (Zingaretti); sette a Pesaro tra cui il vice presidente del Consiglio regionale Renato Claudio Minardi, la deputata Alessia Morani; sei ad Ascoli e Fermo; cinque a Macerata tra cui l'ex deputata Irene Manzi (Martina) e il consigliere regionale Francesco Micucci (Zingaretti).

L'analisi e i commenti

"È un successo limpido e cristallino quello colto da Nicola Zingaretti nelle Marche, nella provincia di Ancona e nel capoluogo - ha detto Maurizio Mangialardi, coordinatore della mozione Zingaretti per la provincia di Ancona - Un successo figlio della volontà di tante donne e tanti uomini, giovani e meno giovani, che nonostante le difficoltà che hanno segnato il percorso del Partito Democratico negli ultimi anni, non intendono rassegnarsi al clima di cupo livore instaurato nel Paese da Lega e Movimento 5 Stelle, la cui azione di governo sta imbarbarendo le relazioni sociali e portando l’Italia allo sfascio economico. Ora, nostro dovere è quello di rispondere concretamente e da subito alle istanze di cambiamento che ci vengono poste. Come emerge chiaramente dai risultati delle primarie, farlo significa iniziare a costruire un nuovo centrosinistra e pensare una nuova politica capace di rimettere al centro diritti, crescita economica, lotta alla povertà e coesione sociale. Insomma, un’alternativa seria e credibile ai populismi dannosi e inconcludenti, che prosperano solo alimentando paure e inquietudini, senza mai rispondere ai bisogni sociali. Anche ieri in tutta Italia, e anche nelle nostre Marche, il nostro partito e il popolo dem hanno offerto all’Italia e all’Europa una grande prova di democrazia. Anzi, la bella partecipazione di tanti cittadini alle primarie ha rappresentato una vera e propria festa della democrazia, così diversa da certe pseudo consultazioni promosse da chi predica la democrazia diretta, salvo poi lasciarla gestire in maniera tutt’altro che trasparente da un’azienda privata. Il mio ringraziamento, dunque, va ancora una volta a tutti i militanti e ai dirigenti, che con passione e generosità si sono impegnati nell’organizzazione dell’intero percorso delle primarie, prima promuovendo confronti e iniziative pubbliche e poi allestendo i seggi. Grazie, ovviamente, anche a tutte le donne e gli uomini del coordinamento della mozione Zingaretti, cui va ascritto gran parte del merito di questo successo così importante per il nostro partito e, in particolare, l’exploit che ha visto l’elezione nell’Assemblea nazionale di ben 7 membri su 9 della nostra lista nella provincia di Ancona. E grazie, infine, anche ai tantissimi che nella bella e primaverile giornata di ieri hanno trovato il tempo di mettersi in coda e votare per il futuro dell’Italia. Che sia anche questo un segno? Lo auspichiamo vivamente".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Piazza Marche, l’associazione a sostegno della candidatura di Nicola Zingaretti alla segreteria del Pd, promossa dall’avvocato di Camerino Leonardo Lorenzetti, esprime grande soddisfazione per il risultato ottenuto dal nuovo segretario nazionale Dem nelle Marche e si impegna a mantenere un filo diretto con la nuova segreteria nazionale PD per lavorare insieme sui problemi del territorio, concentrandosi, in particolare sulla ricostruzione post terremoto.  “Siamo molto contenti – afferma il portavoce di Piazza Marche Leonardo Lorenzetti, avvocato di Camerino – di questa vittoria che, in termine di voti, ha superato le più rosee aspettative, e riteniamo che la leadership del governatore del Lazio rappresenti una grande opportunità di rinascita anche per il Pd locale. Siamo certi che gli effetti di questa vittoria, a cui ha contribuito anche la nostra associazione, con un aumento di iscrizioni negli ultimi giorni, avrà effetti molto positivi sulle prossime elezioni Europee e sulle Regionali, a prescindere da chi sia il candidato, perché la grande partecipazione ha dimostrato come il partito sia ancora vivo e pronto a lavorare coeso per ripartire verso nuove sfide. Ci concentreremo in particolare – prosegue Lorenzetti – sulle criticità legate alla ricostruzione post – terremoto. E’nostra intenzione tenere alta l’attenzione sulle comunità del cratere sismico e assicurare, attraverso un continuo contatto con la segreteria nazionale, un’azione incisiva affinché l’attuale Governo adotti con urgenza le misure necessarie a garantire la ripresa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento