rotate-mobile
Politica

Primarie centrosinistra, Altra Idea sulla vittoria di Ida Simonella: «Confermata la conservazione, serve un'alternativa»

Rubini, candidato sindaco per Altra Idea di Città: «La sindaca in scadenza invece di liberare il campo indica il suo successore in piena continuità con la sua idea di gestione della città e con i soliti potentati a sostenerla, una gestione autoreferenziale burocratica e senza visione»

ANCONA - «Ida Simonella è la mia prima competitor scelta dalle primarie del PD. Con il rispetto dovuto a quelle/i cittadine/i che hanno deciso di uscire di casa per partecipare alla scelta rilevo che questo risultato era previsto. La sindaca in scadenza invece di liberare il campo indica il suo successore in piena continuità con la sua idea di gestione della città e con i soliti potentati a sostenerla, una gestione autoreferenziale burocratica e senza visione». Così Francesco Rubini, candidato sindaco per Altra Idea di Città che commenta i risultati delle primarie del centrosinistra.

«D’altronde la piattaforma politica sovrastante le primarie era la più stolida prosecuzione delle scelte dell’amministrazione Mancinelli. Ora è definito chi proseguirà la linea Mancinelli -PD. Per parte mia continuerò insieme ad AIC, ed i giovani che si sono avvicinati alla politica in questi mesi, la campagna di ascolto e confronto con la cittadinanza, con il suo ricco tessuto associativo e con quelle forze politiche che intendano mettere Ancona su un altro binario. Il nostro treno è quello che non si rassegna alla ulteriore espropriazione del porto con la costruzione della banchina grandi navi, che vuole il rispetto e la tutela dell’ambiente non solo a parole, pensa all’inclusione sociale non quella delle ordinanze repressive, degli sgomberi e delle sanzioni giunte fino alla sottrazione del cane del clochard perchè privo di micro-chip (inumana applicazione delle regole per chi non ha). Stiamo costruendo la coalizione di chi ha una idea dello sviluppo sociale umano ed economico che valorizza Ancona nelle sue peculiarità oltre gli anacronistici e e catastrofici sviluppismi del PIL. Il bilancio comunale sarà lo specchio di queste scelte non il foglio nel cassetto in controtendenza alle vacue parole da campagna elettorale. Continuiamo dunque il nostro percorso, a disposizione di chi vorrà davvero invertire la rotta per aprire, definitivamente, una nuova stagione».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie centrosinistra, Altra Idea sulla vittoria di Ida Simonella: «Confermata la conservazione, serve un'alternativa»

AnconaToday è in caricamento