Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

Politica: debutta ad Ancona il nuovo movimento “Fondazione Italia”

Presentato oggi in conferenza stampa nel capoluogo dorico il nuovo movimento cattolico "con lo sguardo rivolto a destra" che debutterà alle regionali del Lazio e guarda con interesse al Centro Italia

Tenterà inizialmente la carta delle prossime regionali del Lazio, per poi giocare quella delle politiche 2013, il movimento politico Fondazione Italia, presentatosi oggi in anteprima nazionale in una conferenza stampa ad Ancona - nonostante sia stato fondato circa sei mesi fa in Abruzzo, ad Avezzano, e abbia sede a Roma - perché “interessato innanzitutto al rapporto con i territori, in particolare del Centro Italia”.
Un movimento - hanno detto il segretario nazionale Gianluca Pellino e il presidente Annamaria Paradiso - di “natura cattolica”, “situato nell'area di centro, con lo sguardo rivolto a destra”, “con persone vicine che hanno partecipato a Todi”, riferimenti espliciti alla dottrina sociale della chiesa e all'enciclica Rerum Novarum, ai principi non negoziabili e alla tutela dell'individuo e della famiglia formata da un uomo e da una donna: un punto, quest'ultimo, cardinale: “perché tutti - hanno detto - possono amare, ma il matrimonio, in relazione ai figli, è qualcosa di più”, e per questa ragione “diritti ai gay sì, ma non al matrimonio”.

Il programma di Fondazione Italia prevede un carico fiscale che tenga conto del numero dei componenti delle famiglie, con sostegno alla natalità; orari di lavoro, dei trasporti, dei servizi flessibili, adattati alle esigenze delle famiglie; voucher per le famiglie per poter scegliere l'accesso a servizi sociali, assistenziali, socio-sanitari; sistema scolastico ispirato dalla parità tra scuola pubblica e privata, con possibilità per le famiglie di scegliere liberamente.
E ancora, politiche di formazione per i giovani per creare “professionalità vere” e cessazione dei contratti atipici, promozione e valorizzazione del volontariato; insomma, “un welfare fondato sulla famiglia”. Pellini e la Paradiso hanno inoltre tenuto a evidenziare che Fondazione Italia “nasce dalla società civile, stanca dei vecchi e nuovi partiti”, mossa da un “desiderio profondo di mandare fuori dalla politica i mediocri, gli incompetenti, i faccendieri dell'ultima ora”. “Se questa che abbiamo costruito è la società migliore possibile - hanno aggiunto - allora ci dovremmo chiedere perché gli studi dicono che gli abitanti del Buthan sono gli uomini più felici del mondo”. Così, “è necessario mettere a nudo ingordigie ed egoismo, ringraziando la Chiesa per avere spesso surrogato lo Stato nella vita sociale quotidiana”.
“Quello attuale non è solo il problema di inetti che stanno depredando la Nazione, ma la perdita del senso morale; quindi, i cattolici, in primis, debbono far sentire la propria voce”.
“Con l'attuale situazione del Pdl e del centrodestra - ha concluso Pellini - potremmo rappresentare un'alternativa per un'area di elettori che non sa più dove posizionare i propri voti”.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Politica: debutta ad Ancona il nuovo movimento “Fondazione Italia”

AnconaToday è in caricamento