menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una corsia di ospedale

Una corsia di ospedale

Le Marche assumono personale, in arrivo più di 3.000 nuovi posti di lavoro

Piano da 34 milioni di euro per il prossimo triennio. Nella provincia di Ancona arriveranno nuove unità per Asur, Torrette e Inrca. Ceriscioli: «Meno liste di attesa»

Per l'ospedale di Torrette, 448 nuove assuzioni. Per l'Inrca, 108. Tra tempi indeterminati e determinati. Numeri che fanno parte della grande ondata di assuzioni che la giunta regionale delle Marche ha approvato: ben 3.125 nuove unità. In parte andranno a sostituire personale andato in pensione ma il saldo lavoratori in entrata e in uscita è attivo: + 768 unità. All'ospedale regionale arriveranno 179 contratti a tempo indeterminato e 269 a tempo determinato mentre per il geriatrico il piano fissa 99 indeterminati e 9 determinati. Nuovi ingressi anche all'Area Vasta 2 Ancona: 104 indeterminati, 760 determinati per un totale di 864 nuove assunzioni.

«Significa – ha detto il governatore Luca Ceriscioli - mettere nel sistema sanitario regionale tanti medici e infermieri e operatori che devono rispondere ai bisogni di salute dei cittadini, combattere le liste di attesa, bloccare la mobilità passiva cioè tutti quei marchigiani che per curarsi devono trovare risposte fuori dalla nostra regione. Una percentuale di turn over del 134% come non si vedeva da anni. Anni difficili che hanno significato tanti sacrifici per chi lavora in sanità. Con queste assunzioni si può lavorare meglio, si rispettano i turni e si restituisce più quantità ai cittadini. Ora possiamo portare a casa tanti risultati che sono certamente nel cuore di chi lavora nelle strutture e nell’interesse di tutti i cittadini delle Marche». Per questo piano di assuzioni la Regione ha previsto un investimento di 34 milioni di euro per il prossimo trienni. Secondo Fabrizio Volpini, presidente della Commissione Sanità «è un atto importante perché immette nel sistema sanitario risorse umane che in questi anni si erano andate assottigliando e garantisce l'efficientamento dei servizi sociosanitari. È un impegno che questa amministrazione si era assunta e che ha portato a termine con numeri importanti». 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento