Portonovo, Rubini e Crispiani (SEL-ABC): "La Caporetto della Mancinelli"

Con un comunicato i due consiglieri comunali di SEL - Ancona Bene Comune, Francesco Rubini e Stefano Crispiani, hanno commentato la situazione di Portonovo e le responsabilità della giunta Mancinelli. Queste le loro parole

Francesco Rubini

Con un comunicato i due consiglieri comunali di SEL - Ancona Bene Comune, Francesco Rubini e Stefano Crispiani, hanno commentato la situazione di Portonovo e le responsabilità della giunta Mancinelli. Queste le loro parole.

"Portonovo è una delle perle della nostra regione nonchè il fiore all'occhiello della nostra città.
Da anni però assistiamo ad un'operazione costante di privatizzazione e chiusura della baia avviata e perpetrata negli anni dalle giunte susseguitesi al governo della città.
Su questa linea si è posta , senza tradire i suoi fedeli predecessori , anche la maggioranza guidata dalla sindaca Mancinelli che in due anni si è addirittura superata facendo peggio di chi l'ha preceduta.
Quest'ultima ha infatti nell'ordine :

1) abbandonato prima e messo poi per due anni di fila nel piano delle alienazioni l'ex colonia estiva Mutilatini , bene storico culturale di primaria importanza nella baia, salvato ( per ora ) dall'asta di vendita ( è ancora nel piano delle alienazioni ) a privati  solo grazie alla mobilitazione di associazioni , comitati e cittadini ;
2) ridotto all'osso la fruibilità della navetta a monte oggi riservata per la prima volta ai soli fruitori del maxi parcheggio adiacente con un evidente danno per il turismo e per tutti gli altri amanti della baia ;
3) contribuito con valutazioni politico giuridiche errate al caos e ai presunti abusi che stanno mettendo in ridicolo il tratto di spiaggia della capannina ;
4) abbandonato a se stessi i pochi metri di spiaggia libera rimasti nella baia rendendoli privi dei minimi servizi quali docce e raccolta rifiuti ;
5) perseguito la realizzazione di una seconda strada carrabile da monte a mare in zona frana e dal notevole impatto ambientale parallela a quella esistente per inconsistenti motivazioni di sicurezza;
strada contro cui in molti ci stiamo opponendo dentro e fuori le istituzioni.

Insomma una vera e propria Caporetto per una giunta ed una maggioranza che sembrano ogni giorno di più dimenticarsi dell'interesse collettivo per perseguire quello privato di pochi.
Per fortuna c'è un intero mondo di associazioni , comitati e liberi cittadini pensanti che non hanno intenzione di arrendersi alla speculazione ma anzi sono convinti di volere difendere fino all'ultimo Portonovo inteso come bene comune di tutti e tutte. Noi saremo sempre al loro fianco, dentro e fuori il consiglio comunale
."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento