Martedì, 22 Giugno 2021
Politica

Porto, incognita Authority: il 14 luglio Ceriscioli incontra il ministro Delrio

Regione Marche, Autorità portuale, Comune e parlamentari sostengono l'autonomia dell'Autorità Portuale dorica e sono contrari all'ipotesi di accorpamento con Ravenna. Il 14 luglio il presidente Cerisicoli incontrerà il ministro Delrio

Il porto di Ancona

C'è preoccupazione per l'autonomia dell'Autorità Portuale dorica dopo la notizia trapelata riguardo il possibile accorpamento dei porti di Ancona e Ravenna in un unico ente. Il Consiglio dei Ministri ha infatti approvato il Piano nazionale strategico che riduce le sedi portuali da 24 a 13. Gli accorpamenti sono previsti tra le autorità all'interno della stessa regione, solo nel caso di Ancona e Ravenna si unirebbero i due enti pur non essendo nella stessa regione. Il prossimo 14 luglio il presidente della Regione Luca Ceriscioli incontrerà il ministro dei Trasporti Graziano Delrio. Regione Marche, Autorità portuale, Comune, parlamentari sostengono l'autonomia dell'Authority dorica respingendo l'ipotesi di accorpamento con Ravenna.

«E' un errore accorpare le due realtà che hanno forte capacità di rimanere autonome, si occupano di cose diverse e ci danno tante ragioni concrete per dire che nel disegno è possibile mantenere questa autonomia su scala regionale- afferma Ceriscioli-. E' una buona sintonia che ci fa ben sperare per quello che ci aspetta. Anziché lo scontro tra poveri, un accordo tra opportunità che tutti quanti vogliamo portare avanti. Questo porto rappresenta una grande realtà dal punto di vista economico, una ricchezza per l'intera regione, un'infrastruttura strategica che riguarda il mare. L'Autorità portuale di Ancona può davvero diventare l'autorità portuale delle Marche. Abbiamo opportunità di carattere europeo, basti pensare alla Macroregione, economia blu, possibilità di fare investimenti, collegamenti e ambiente. Possiamo giocare tutte queste partite nel momento in cui restiamo autonomi, più forti nella realtà progettuale».

Anche il Comune di Ancona è contrario all'accorpamento dell'Ap con Ravenna. «In vista dell'incontro del presidente Ceriscioli con il ministro Delrio, abbiamo convocato per venerdì un incontro con le forze sociali, le organizzazioni di categoria per scrivere una lettera aperta al Ministro a nome di tutte le realtà organizzate delle Marche. La consegneremo a Ceriscioli che la darà al Ministro.  Questo per dare forza al presidente di Regione nella prospettazione delle ragioni tutte di merito e relative alla politica industriale dei porti. Non ci sono motivazioni per arrivare a una fusione tra Ancona e Ravenna, non ha senso- commenta il sindaco Valeria Mancinelli-.  Non c'è niente di difesa campanilistica o atteggiamento conservativo. Non bisogna avere paura dei cambiamenti ma non tutti i cambiamenti proposti sono positivi. Questa decisione può produrre solo danni per questo si è aperta una vertenza con il Governo nazionale».

«C'è stata una reazione talmente forte, condivisa, spontanea e collettiva che ha sortito un effetto immediato. Il documento ufficiale del Consiglio dei Ministri non prevede né il numero di Autorità né quali sono e lascia aperto lo spazio perché anche la stampa nazionale ha sollevato il caso Ancona che ha trovato immediata condivisione- dichiara Rodolfo Giampieri, presidente Autorità Portuale-. Una regione come la nostra che sta risentendo della crisi più che nel resto d'Italia, non può né perdere, né diluire in interessi generali né sacrificare, né marginalizzare una struttura che vuol dire sviluppo. Il porto in questo momento sta dimostrando grande vivacità, voglia di esserci, voglia di fare, grandi investimenti con soldi reali. Le risorse ci sono, i progetti sono pressoché definiti».

Anche «Il Consiglio comunale di Ancona ha fatto pervenire al presidente del consiglio Matteo Renzi la deliberazione presa all'unanimità il 10 giugno scorso a sostegno dell'autonomia del porto di Ancona» riferisce Marcello Milani, presidente Consiglio comunale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto, incognita Authority: il 14 luglio Ceriscioli incontra il ministro Delrio

AnconaToday è in caricamento