Ciclabile Archi-centro, Eliantonio (FdI): «Primo giorno di lavori e già primi disagi»

Così Angelo Eliantonio, Consigliere comunale di Fratelli d'Italia che in merito a questo tracciato presenterà un'interrogazione urgente al sindaco e alla giunta in occasione del prossimo Consiglio comunale

La pista ciclabile

ANCONA - «Al netto del fatto che ogni annuncio, ogni progetto dell'amministrazione Mancinelli relativo a nuove piste ciclabili rappresenta solo misera propaganda per pochi considerate le condizioni in cui versano i percorsi ciclo pedonali già presenti in città, siamo preoccupati per i disagi che già si registrano fra via XXIX Settembre e via Marconi per mezzi e conducenti Conerobus». Così Angelo Eliantonio, Consigliere comunale di Fratelli d'Italia che in merito a questo tracciato presenterà un'interrogazione urgente al sindaco e alla giunta in occasione del prossimo Consiglio comunale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Questa mattina sono stati avviati i lavori per la pista ciclabile che dovrà collegare la zona della stazione con il centro città. La striscia rossa che delimita il percorso, oltre a restringere pericolosamente e in maniera considerevole per un autobus la corsia in prossimità della curva che costeggia Porta Pia e dove è presente anche un muretto spartitraffico, potrebbe provocare spesso scarrucolamenti per i filobus, come successo già più volte durante la giornata di oggi, a causa della nuova traiettoria da percorrere, decentrata rispetto alla linea aerea di contatto ad alta tensione. Ogni volta che questo avviene il conducente è costretto a fermare il mezzo, scendere e aggiustare manualmente le aste di captazione dell'energia elettrica; considerando che quel tratto di strada è percorso da linee urbane ed extraurbane ogni 5 minuti, il rischio di un aumento esponenziale di code in una zona già molto trafficata è evidente. Il paradosso dunque di realizzare una pista ciclabile per abbattere emissioni e crearne invece più del doppio. Un altro importante aspetto da chiarire è poi quello della sicurezza di chi scende dal bus in prossimità delle fermate proprio sulla stessa ciclabile e la contestuale ed eventuale discesa per i disabili. Per questo chiederemo chiarimenti durante la prossima seduta del Consiglio comunale prevista per Lunedì prossimo».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ancona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • Denti ingialliti, come risolvere il problema rapidamente e senza igienista

  • Schianto con il camper, Luca non ce l'ha fatta: è morto dopo 5 giorni di agonia

  • Dagli show al semaforo, al grattino da 300mila euro: la sliding door di Tiziano

  • Elezioni regionali Marche, bordata della Mancinelli che boccia Mangialardi

  • Meteo, l'autunno irrompe sulle Marche: in arrivo temporali e crollano le temperature

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento