Pergolesi, 60100: “Il futuro dell’Istituto non interessa a chi governa la città”

Tombolini: “Discussione rinviata al prossimo consiglio di Novembre, senza tenere conto dell’assoluta urgenza di permettere al Pergolesi di riaprire le iscrizioni e così poter accedere ai fondi statali”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Il giorno 4 Novembre avevo presentato, insieme ai consiglieri Mandarano(PD) e Grelloni(Ancona2020) e firmato poi anche da tutti i consiglieri del Movimento 5 stelle, Quattrini, Diomedi, Gambacorta e Prosperi e dal consigliere di SEL Rubini Filogna, un ordine del giorno Urgente, da discutere nel primo consiglio comunale utile, sull'ISTITUTO DI ALTA FORMAZIONE MUSICALE "PERGOLESI" a seguito dell'interrogazione che avevo fatto al Sindaco in cui la informavo che la Legge di Stabilità 2015 all’art.28 punto 25 prevede uno stanziamento per l’anno 2015 di 10 milioni di euro in favore degli AFAM Istituti per l’Alta Formazione Musicale e Coreutica, tra cui può essere inserito il Pergolesi stesso.

Nel Consiglio Comunale di lunedì scorso ho appreso, durante la riunione dei Capigruppo dove si doveva stabilire se l'ordine del giorno presentato poteva essere messo in discussione, che il futuro del Pergolesi non è un argomento ritenuto urgente, ma anzi che alcuni gruppi di maggioranza hanno bisogno di tempo per approfondire la questione e quindi hanno deciso di rinviare la discussione al prossimo consiglio comunale di Novembre, non tenendo presente però che la ripartizione dei fondi statali
presenti nella legge di Stabilità, avverrà, in base alle richieste, in maniera meritocratica anche secondo il numero degli iscritti, da qui l'assoluta urgenza di approvare l'ordine del giorno prima possibile per permettere al Pergolesi di riaprire le iscrizioni e riprendere a funzionare regolarmente.

Dispiace quindi costatare come il futuro dell'Istituto Musicale sia argomento che non interessi assolutamente a chi governa questa città, nonostante vi siano delle reali possibilità di mantenere il Pergolesi attivo nel Capoluogo Regionale attingendo ai fondi statali della Legge di Stabilità e mantenendo la promessa che il Sindaco stesso aveva fatto di dare 100.000 € del bilancio comunale, visto che siamo nel periodo dell'assestamento dello stesso bilancio.

Stefano Tombolini - 60100 Ancona

Torna su
AnconaToday è in caricamento