rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Politica

Il PD contro la Giunta Acquaroli: «Vogliamo chiarezza sul rifiuto del patrocinio al Marche Pride»

La consigliera Manuela Bora ha annunciato di aver depositato un’interrogazione a risposta immediata per far chiarezza

ANCONA- Il Partito Democratico all’attacco della Giunta regionale e del Governatore Francesco Acquaroli. La consigliera Manuela Bora, infatti, ha annunciato di aver depositato insieme agli altri consiglieri del PD Marche una interrogazione a risposta immediata per far chiarezza sulla vicenda della mancata concessione del patrocinio della Regione al Marche Pride:

«È la prima volte che accade, la Giunta Acquaroli si rifiuta di concedere il patrocinio al Marche Pride – ha spiegato la Bora - Non c’è limite all’intolleranza e all’omofobia della destra marchigiana. Ecco i fatti. Nel 2019 si svolge il primo Marche Pride. Amministrazione di centrosinistra, Giunta Ceriscioli. Regione Marche concede il patrocinio alla manifestazione, la sostiene attivamente coinvolgendo anche tanti Comuni, associazioni, enti. Dichiarazioni di Elvio Ciccardini (Comitato Marche Pride): “Ringrazio pubblicamente il presidente Ceriscioli per le belle parole espresse a sostegno dei valori dell’uguaglianza, del rispetto e del rifiuto di ogni forma di discriminazione. Siamo ovunque per contribuire a una società che fa della differenza un valore che unisce e non una distanza che divide. È con questo spirito che sarebbe bello avere con noi tutti i sindaci delle Marche con la fascia tricolore, per rafforzare questo messaggio di coesione e di crescita sociale basata sul dialogo e non sulla contrapposizione tra pari”.  A causa del COVID non si svolgono le edizioni negli anni 2020 e 2021».

E ancora: «Il 18 Giugno 2022 è prevista la seconda edizione del Marche Pride. Il comitato promotore chiede il patrocinio in Regione, fiduciosa in una risposta positiva, un esito che pare come ovvio, scontato, visto anche il precedente. La risposta: “spiace comunicare che l’istanza non può essere accolta per le ragioni sopra esposte” Firmato: il direttore generale di Regione Marche Mario Becchetti. Le motivazioni? Il Marche Pride avrebbe “i caratteri di un evento politico”. Ho depositato insieme agli altri consiglieri del PD Marche una interrogazione a risposta immediata per fare chiarezza sulla vicenda».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il PD contro la Giunta Acquaroli: «Vogliamo chiarezza sul rifiuto del patrocinio al Marche Pride»

AnconaToday è in caricamento