rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Politica

La proposta del Pd Marche: Un fondo regionale per sostenere le famiglie contro il caro energia

Un fondo regionale per sostenere le famiglie contro il caro energia, ecco la proposta di Cesetti: “Le risorse ci sono, a patto che la giunta regionale la smetta di utilizzarle per sostenere la campagna elettorale di Castelli, Carloni, Latini e Aguzzi”

ANCONA – Con quattro emendamenti alla proposta di legge sull’assestamento del bilancio, l’ex assessore Fabrizio Cesetti, oggi consigliere regionale del Partito Democratico, indica quella che secondo il Pd è la strada da seguire per dare risposte alla crisi che sta stritolando le famiglie marchigiane, a partire dal caro energia.«“La proposta di legge sull’assestamento del bilancio che stiamo discutendo in commissione e che approderà a fine mese in consiglio – spiega Cesetti – può essere l’occasione per mettere in campo strumenti di concreto sostegno alle famiglie. Per questo, forte anche dell’esperienza maturata come assessore al Bilancio, ho voluto mettere a disposizione della giunta regionale e dell’intero consiglio alcune proposte capaci di rispondere efficacemente ai problemi della nostra comunità, anche al fine di prevenire, tenuto conto dei foschi scenari che si stanno delineando in vista dell’inverno, il loro aggravamento».

La prima proposta avanzata da Cesetti è l’istituzione di un “Fondo energia” a favore dei nuclei familiari in condizioni di disagio economico per l’erogazione di un contributo finalizzato a ridurre le spese sostenute per la fornitura di energia elettrica e di gas nella propria abitazione. «Si tratta di oltre 2 milioni di euro – afferma il consigliere dem – recuperati con il taglio delle spese inserite nella tabella E, l’ormai tristemente famigerato ‘marchettificio’ della giunta Acquaroli con cui vengono elargiti a pioggia milioni di euro di contributi per progetti e iniziative che rispondono solo alle esigenze della campagna elettorale di Castelli, Carloni, Latini e Aguzzi, piuttosto che alle difficoltà di lavoratori, famiglie e imprese. La verità è che le risorse ci sono, ma vanno messe a bilancio in maniera seria e responsabile. Esattamente il contrario di quanto sta facendo la giunta Acquaroli».

Stessa filosofia riguarda gli altri tre emendamenti-proposta depositati da Cesetti per incrementare di 1,5 milioni di euro le risorse inerenti gli «Interventi regionali volti a favorire la vita indipendente delle persone con disabilità”, di 385 mila euro il “Fondo di solidarietà per le spese di residenzialità di utenti incapienti” e di 340 mila euro il capitolo dei “Trasferimenti all’Anas per la manutenzione delle strade». «Non voglio credere – conclude Cesetti – che in un momento così drammatico per le marchigiane e i marchigiani, i consiglieri di maggioranza si pieghino ai diktat di quattro assessori che, fin dall’inizio del loro mandato, hanno sempre avuto l’unico obiettivo di utilizzare i loro incarichi per conquistarsi uno scranno in Parlamento. Del resto, gli oltre 50 emendamenti presentati dal consigliere leghista Luca Serfilippi a questa proposta di legge dice molto sui profondi malumori che serpeggiano tra i banchi del centrodestra. Spero davvero che nel dibattito in commissione e in aula, Serfilippi non venga lasciato solo dai suoi alleati e che, insieme, magari a partire anche da queste mie proposte, si possa dar vita a una proficua discussione in nome degli interessi generali dei marchigiani».

   


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La proposta del Pd Marche: Un fondo regionale per sostenere le famiglie contro il caro energia

AnconaToday è in caricamento